Cucina tipica di Nicotera

La cucina nicoterese,
di chiara ispirazione contadina è sana ma povera.


Tipici primi piatti sono i maccarruna 'i casa preparati arrotolando la sfoglia, fatta solo con acqua e farina, attorno a delle cannucce che sono, poi, condite con il sugo arricchito da carne di maiale o i tagghiarini 'i casa per la cui riuscita sono necessarie le uova e che si realizzano tagliando dalla sfoglia lunghe striscioline. Rinomate sono, anche, le milinghiani chini (melanzane ripiene) e le pietanze questa volta contaminate dalla tradizione marinara (surici fritti o pisci in salamorigghiu). I dolci di Nicotera sono tutti legati alle feste religiose più importanti. Per Natale non mancano mai nelle case i zippuli, mentre a Carnevale la pignolata. Con la Pasqua si gustano, invece, taraji e nacatuli. Anche nel giorno della commemorazione dei defunti si preparano dei dolci a base di fichi e mandorle (crucetti).

Frittelle di bianchetto
Ingredienti: Bianchetto (pesciolini appena nati), acqua, farina, prezzemolo tritato, pepe nero, sale.
Procedimento
Lavare il bianchetto e passare in una pastella preparata con l'acqua, la farina, il sale, il prezzemolo e il pepe nero. Prendere parte del composto a cucchiate e metterlo a friggere in olio bollente.

Nessun commento ancora

Lascia un commento