Festa del Borgo a Roccella Jonica (RC)

Un tuffo nel Medioevo per la tradizionale "Festa del Borgo" a Roccella Jonica in provincia di Reggio Calabria

Due giorni di rievocazione storica e di degustazione di prodotti tipici e piatti storici.
Da qualche anno, a Roccella Jonica, in un fine settimana del mese di agosto, si celebra la ormai famosa "Festa del Borgo".
Rievocazione di una antica festa al Borgo castellano, trasposto nel moderno borgo di Via Garibaldi, sempre a nord della cittadina jonica, solo alle pendici, però, del Castello.

Oltrepassando le più moderne vie Vittorio Emanuele da un lato e via Trastevere dall'altra, vi ritroverete non solo in un luogo, ma anche in un tempo diverso: sarete letteralmente immersi nel Medioevo.
Dopo pochi passi, vi chiederete se state sognando oppure state vivendo veramente in un'altra epoca.
Quando il nemico non preme alle porte del castello, la vita nel borgo scorre serena.
Il signore e la dama passeggiano in attesa del banchetto; due frati questuanti escono dalla torre soddisfatti per la carità ricevuta; coppieri e cantinieri sono alle prese con le anfore del vino, al quale un gruppo di musici intona allegre ballate.

Ecco, quindi, feste campestri, falciatura e raccolta del grano.
Per le vie del borgo risuonano i passi di stanchi contadini, mesti pellegrini e furbi mercanti intenti ad esporre in bellavista tessuti, vasellame, semplici utensili per semplici dimore.
Scende la sera e alla fioca luce delle lanterne echeggianti vocii lontani, scalpiccio di zoccoli, fievoli melodie.
Così "Medioevo nel Borgo" vuole ricondurci a ritroso nel tempo, offrendoci suggestive rievocazioni dell'epoca, nelle quali ognuno potrà sentirsi protagonista e, lasciandosi guidare dalla fantasia, diventare per una sera, ricco signore o semplicemente povero servo.
Entrando in via Garibaldi, la Via che squarcia il borgo antico, è come rimmergersi in questo tempo e divenire per una notte, anzi per due, personaggio del tempo.
La prelibatezza dei piatti tipici, anche storici, l'allegria di clown e giocolieri, di cantori ed attori, fanno il resto.

Fonte: Il Quotidiano della Calabria

Nessun commento ancora

Lascia un commento