Antiche ricette gagliatesi

Sono numerose le ricette di cucina, prettamente gagliatesi, che si preparavano nell’Otto e Novecento. Al termine di un nostro personale studio di ricerca, effettuato molti anni fa tra le anziane massaie (più colte), siamo riusciti a raccoglierne oltre cento. Molte di esse, oggi, sono pressoché scomparse o del tutto sconosciute tra le giovani generazioni. Ne pubblichiamo alcune.


Penne alla Gagliatese
. Dosi per 4 persone: 350 gr di penne, 180 gr di ricotta fresca, 120 gr di olive nere snocciolate, 1/2 cipolla, olio, sale, pepe.
Tritare finemente le olive e mescolarle alla ricotta. Unire la mezza cipolla tritata, 6 cucchiai di olio e una macinata di pepe nero. Amalgamare bene gli ingredienti in una zuppiera. Lessare la pasta e diluire la salsa con un mestolo di acqua di cottura delle penne. Scolarle e versarle nella zuppiera, mescolare bene e servire subito.


Spaghetti di Zia Carmela
. Dosi per 4 persone: 350 gr di spaghetti, 4 pomodori secchi, 12 olive verdi snocciolate, 2 filetti di acciuga sott’olio, 1 spicchio d’aglio, 1 ciuffo di prezzemolo, olio e sale q.b.
Snocciolare e tagliare a pezzetti le olive. Scolare i pomodori e tagliarli a striscioline. Preparare un trito di prezzemolo, aglio e filetti d’acciuga. Scaldare 5 cucchiai di olio d’oliva in un largo tegame e fare rosolare a fuoco dolce tutti gli ingredienti, bagnando con 1 bicchiere di acqua calda. Lessare la pasta, scolarla e versarla con il condimento. Farla insaporire a fuoco basso e servire.


Da «Gagliato & Dintorni», pubblicazione edita dalla testata giornalistica L’altra Calabria – www.l’altracalabria.it – Direttore Responsabile: Vincenzo Pitaro

Nessun commento ancora

Lascia un commento