Maurizio Orrico e le opere per il Duomo di Cosenza.

Visita anche il nostro sito: www.capovaticano.biz
Messaggio Promozionale

L’artista e scultore cosentino Maurizio Orrico, dopo i recenti successi raccolti in Italia e in Cina, torna nella città natale dove prosegue la collaborazione artistica con l’architetto Mario Occhiuto, che in questi giorni consegnerà una parte dei lavori di ristrutturazione della Cattedrale di Cosenza. 

Dopo oltre un anno di meticolose operazioni di restauro e consolidamento, con la riapertura della zona absidale del Duomo, sarà possibile apprezzare un’ulteriore prova della versatilità dell’arte di Orrico, che negli ultimi tre mesi si è visto impegnato nella realizzazione della Cattedra Vescovile, dell’ambone e del paliotto d’altare. La Cattedra, realizzata da Orrico a partire da un unico blocco di marmo di Carrara che in origine pesava 15 tonnellate, si rivela magnificente pur nella ricercata semplicità dello stile di esecuzione, reso eloquentemente dalla linee pulite del lavoro di scultura.
Al pari di una resa stilistica minimale, l’artista unisce l’ispirazione gotica degli archi a sesto acuto presenti in loco con la verosimiglianza di un morbido panneggio, simbologia cristiana della Sacra Sindone, adagiato sulla Cattedra che rappresenta il magistero del Vescovo nel triplice carattere del ruolo episcopale: insegnare, governare e consacrare.
Per il pubblico e i fedeli l’appuntamento si è tenuto il 25 marzo – solennità dell’Annunciazione del signore – alle ore 17.00, in occasione delle solenni celebrazioni per la nomina del nuovo Vescovo della Diocesi di San Marco Argentano-Scalea, mons. Leonardo Bonanno, da parte dell’Arcivescovo della Diocesi di Bisignano-Cosenza S.E. Mons. Salvatore Nunnari.
L’Arcivesco Metropolita in persona ha espresso la propria stima per quanto realizzato da Orrico e Occhiuto.

Nessun commento ancora

Lascia un commento