Galan, i bronzi e la Calabria

 Giancarlo Galan, raffinato intenditore d’arte nonché ministro per i Beni e le Attività culturali del nostro Paese, torna ad esternare pubblicamente il suo illuminato pensiero sui Bronzi di Riace. Secondo l’attuale inquilino del palazzo romano di via San Michele, i celeberrimi guerrieri greci – che da sempre si trovano nella loro sede naturale – non meriterebbero di occupare il posto che occupano. Ahia-iai!, peccato che alle due statue manchi la parola. Avrebbero detto, di lui, la stessa cosa.
Vincenzo Pitaro

Nessun commento ancora

Lascia un commento