“Un viaggio attraverso “Pinocchio” Ascoltando L’Arte”.

Visita anche il nostro sito: www.capovaticano.biz
Messaggio Promozionale

  L’artista Giorgio Costantino, di origini calabresi, ha al suo attivo la mostra che ha “festeggiato” il 150° dell’Unità d’Italia, lo scorso anno a Mestre, presso il Centro “Candiani” rivalutando il personaggio storico “Pinocchio” . La settimana scorsa, il curatore Costantino, ha ricevuto quale riconoscimento dalla Mont Blanc per la pubblicazione del libro "Pinocchio" 2011, la penna a tiratura limitata dedicata a "C. Collodi", Concessionario ufficiale, "Carducci 52" , Mestre, Venezia. Scultore, pittore nonché curatore di mostre , Giorgio Costantino ha fortemente desiderato concentrare l’attenzione sul personaggio Pinocchio sia dal punto di vista storico che da quello artistico.

Durante l’esposizione, infatti, 500 studenti hanno potuto ammirare forme di espressione artistica, dalle più antiche e rare edizioni librarie, ai dischi, dai burattini, di legno e altri materiali, alle opere pittoriche di artisti di primo piano (come Celiberti, Licata, Di Venere, Gard) . Su Pinocchio si è tanto parlato, assistendo a diverse trasformazioni dello stesso, prima burattino, poi asino fino a diventare un ragazzo in carne e ossa. E così tutt’oggi i cultori del famoso burattino di legno spaziano con le proprie opere continuando ad immaginarlo in varie forme, in diverse immagini pregne di fantasia. In ogni caso il burattino di Collodi rimarrà nel cuore dell’artista Costantino, quasi a testimoniare che il mondo ha avuto e ha “bisogno” di interloquire con una marionetta fondamentalmente buona, ma che cade spesso nella tentazione di farsi trascinare da brutte compagnie ed è incline alla menzogna, un po’ come accade all’uomo, insomma. Continuando il percorso artistico di Giorgio Tommaso Costantino lo vedremo impegnato quale curatore di un calendario artistico, il libro coinvolgerà artisti di interesse nazionale quali: Carmi, Celiberti, Patelli, Penso , Griffa, Di Venere, Steiner, Voltolina, Patelli, Morra, Vianello, Costalonga, D’Este, Costantini, e tanti altri non meno importanti, avente titolo “Ascoltare Arte”, un dialogo astratto che si instaurerà tra opera d’arte e fruitore. Attenderemo con ansia la nuova opera ricordando che la Calabria ha sempre partorito artisti che hanno comunicato attraverso il proprio patrimonio culturale ed artistico, vantando discipline che hanno sforato gli argini regionali, come in questo caso per il conterraneo Costantino, che oggi vive a Mestre.

Concita Occhipinti

1 Comment

  1. RE: “Un viaggio attraverso “Pinocchio” Ascoltando L’Arte”.
    Bella recensione, BRAVA !!!!!

Lascia un commento