Archivi categoria : Emigrati

UN METRO E MEZZO DI CORAGGIO

Beniamino Tasin Questo mio scritto, rappresenta la pura verità. Mio suocero, deceduto il 25 giugno del 1996, si chiamava Beniamino Tasin ed ha partecipato alla guerra come quelli della sua età, era nato a Margone di Vezzano (TN) il 20 ottobre del 1919 di lunedì. Il 20 marzo 1940 fu chiamato alle armi nel deposito…
Per saperne di più

Ciao Mino Reitano

E' morto un grande calabrese, Mino Reitano 64 anni, si è spento la sera del 27 gennaio 2009 nella sua abitazione di Agrate Brianza, assistito dalla moglie Patrizia (sposati da 32 anni) e dalla figlia Giuseppina Elena Reitano era malato da due anni,  ed era stato sottoposto a un intervento chirurgico un anno e mezzo…
Per saperne di più

Non è triste essere italiani in Svizzera!

Prendo in prestito, con una leggera modifica, il titolo di un articolo che scrisse molti anni fa un amico giornalista. Egli si riferiva al mondo intero: «Non è triste essere un italiano che vive all’estero» e presupponeva che la condizione di immigrato fosse vissuta come lo stato d’animo di chi si sente «cittadino del mondo».…
Per saperne di più

Poker, magico Bonavena Doppietta azzurra a Praga

Prima vittoria per un italiano a una tappa dell'European Poker Tour: merito dell'agente immobiliare nativo di Vibo Valentia, che trionfa davanti a Massimo Di Cicco. Bravo anche Franco Cirianni, giunto al tavolo finale, che chiude quinto. Il vincitore porta a casa 774mila euro PRAGA (Rep. Ceca), 14 dicembre 2008 - Finalmente la storia del Texas…
Per saperne di più

Petrìzzi (Patrizia)

Le relazioni tra gli andreolesi e i sansostenesi, negli anni c'è sempre stata di profonda amicizia e rispetto. La domenica, il mio paese era affollato da Sanzostari che venivano a celebrare il loro giorno di riposo nelle numerose bettole di Sant’Andrea; come pure assolvere gli obblighi sociali, visitando gli amici del posto. Basta soffermarsi sui…
Per saperne di più

Mattmark 1965: la più grande tragedia del lavoro Italiano in Svizzera

Il Vallese è per gran parte dell’anno una vallata soleggiata a vocazione eminentemente turistica. Possiede ben 120 destinazioni invernali ed estive. Un forte richiamo è dato dalle sue 51 cime oltre i 4000 metri, ma anche dalle innumerevoli escursioni che offre ai meno ardimentosi a diverse altitudini. Un’importante fonte di reddito del Vallese proviene tuttavia…
Per saperne di più

Mezzogiorno e immigrazione clandestina

Qualche giorno fa ho visto un breve servizio televisivo, con protagonisti che si nascondevano il volto per paura, sulla situazione dei raccoglitori di pomodori nel Mezzogiorno, immigrati clandestini dal Nord Africa, sistemati in alloggi di fortuna, senza servizi igienici e senza assistenza medico-sanitaria, sfruttati impietosamente, perché non ci sono più italiani disposti a lavorare nei…
Per saperne di più

Marcinelle e Lötschberg per non dimenticare

A poche settimane dalla commemorazione della tragedia italiana del 24 Luglio 1908 nella galleria del Lötschberg (Svizzera), ci tocca ricordarne un’altra, più recente, avvenuta in Belgio l’8 agosto 1956, nota come la catastrofe mineraria di Marcinelle. Tra le due disgrazie, ci sono molte differenze, ma anche analogie importanti. C’è anzitutto la differenza temporale, che fa…
Per saperne di più

FURTO DI SAN ROCCO E SAN SOSTENE

Ai primi del 1900, in San Sostene successe un fatto strano, tutti sapevano e i nostri santi erano molto miracolosi e quindi i paesi limitrofi erano diventati invidiosi di questi due santi osannati da tutti. Come ogni anno, il 16 di agosto era la festa. Alcuni giorni prima, quattro malfattori di Davoli decisero di rubare…
Per saperne di più

U SAMPAVULARU

U sampavularu era un uomo che portava con sé i serpenti in una cassetta di legno a forma di cerchio. Questo strano personaggio era una vera attrazione per noi bambini di allora, però eravamo molto cauti ad avvicinarci alla sua magica cassetta. La leggenda dice che questi sampavulari erano stati addestrati da San Paolo in…
Per saperne di più