Archivi categoria : La Cultura Calabrese

Non dimentichiamo Eugenio “Il Calabrese speciale”

  Eugenio Nigro classe 1986, Caporal maggiore del reparto paracadutisti Folgore di Pisa , medaglia d’oro al valor civile alla memoria, con decreto del Presidente della Repubblica del 14. 02.2008.Era nato ha Lappano(Cs), dove è vissuto per quasi tutti i suoi ventuno anni, e dove quel tragico sei agosto 2007 lo attese la sua tragica morte.…
Per saperne di più

Carovana “Misteri della gioia” di San Giorgio Morgeto

San Giorgio Morgeto piccolo paese aspromontano di 3000 abitanti, da anni vanta di una grande fede verso la Madonna Della Montagna. Nel 1983 in questo paese nasce la Carovana "Misteri della Gioia" fondata e diretta dalla famiglia Carere Raffaele, sostenuta nel tempo come collaboratori dai Raffa e Macrì. Nel corso degli anni il gruppo Mariano…
Per saperne di più

LA CALABRIA SI INCONTRA CON GLI SCRITTORI TRA LETTERE INEDITE

 A 50 anni dalla morte dello scrittore Giuseppe Troccoli In una lettera inedita in cui si parla di della Calabria e di Corrado Alvaro di Pierfranco Bruni* Lettere inedite e confessioni tra scrittori calabresi che hanno lasciato la Calabria. In una confessione rilasciata da Giuseppe Troccoli, a 50 anni dalla morte, (Lauropoli – Cosenza, 1901…
Per saperne di più

Ricordando Padre Stefano De Fiores

di Domenico Caruso Sabato 14 aprile è tornato alla Celeste Dimora l’illustre teologo Padre Stefano De Fiores, motivo d’orgoglio per noi tutti che abbiamo conosciuto la sua grande generosità e il suo tenace legame alla Terra natia. Per lenire il sincero cordoglio, ripercorriamo la laboriosa esistenza e la straordinaria opera che, siamo certi, l’intero mondo…
Per saperne di più

Serafina Mauro, L’angelo degli internati

Cosenza 09.04.2012 Serafina Mauro, classe 1908, ci ha lasciato oggi. E’ stata testimone oculare del campo di concentramento fascista Ferramonti di Tarsia, dove con la complicità di uno dei poliziotti di guardia, divenutogli amico avendolo aiutato a prendere moglie, si recava appena poteva per portare qualcosa da mangiare. (altro…)
Per saperne di più

Poesia: Amuri grandi

Versi di Domenico Caruso Musica di Camillo Berardi Strofa: Ti vitti, bella mia, chi ricamavi, ’na rosa a lu tilaru tu facivi; mu ti rimiru già jeu lu pensavi e no’ jizasti l’occhj ’u mi ricivi. Tramenti tu cusivi ti fermai e ’ndi guardammu comu tu lu sai. (altro…)
Per saperne di più