Calabria Ora – Nasce una nuova associazione culturale

LIMBADI. E’ nata l’associazione “Branconi”. Dopo trent’anni a Caroni, frazione di Limbadi,  è stata fondata l’associazione culturale ”Branconi”, che prende il nome dalle rovine della vecchia Caroni. Dopo tanti anni di silenzio sociale, caratterizzate dalle varie indifferenze, ritorna l’aggregazione giovanile, quel desiderio di stare insieme, condividere e creare iniziative socio-culturali non sono più un miraggio.

Fautori della pregevole iniziativa sono i ragazzi del piccolo paese, che sorge ai piedi del  Monte Poro, che dopo tanti anni sono riusciti a portare a termine questo progetto; alla presidenza dell’associazione c’è Michele Monteleone, intraprendente studente universitario non ancora ventiseienne, che insieme a Roberto Tripaldi, vice presidente e anima della stessa per l’impegno e le sue immense capacita umane, sono riusciti a coinvolgere ben ventisette altri giovani; da fuori potrebbe apparire tutto normale ma pensando al contesto sociale in cui questi giovani sono costretti ad agire, tra disoccupazione, mancanza di attività ricreative e la sempre più crescente emigrazione verso le più ricche regioni del nord, allora  il tutto assume connotati ben diversi. Il fine di questa associazione è quella di promuovere iniziative culturali, ricreative e sportive, attività per l’impiego del tempo libero e varie forme di intrattenimento e svago. Il tutto è stato possibile anche grazie all’aiuto del notaio Dott. Armanda Ilaria Miceli di Pizzo, che con disponibilità ha curato l’atto costitutivo. Per il futuro prossimo sono pronte iniziative molto importanti. Sarà presentata a breve una campagna di prevenzione sanitaria per cercare di sensibilizzare la popolazione sull’importanza del “Primo soccorso”, che in molti casi può risultare utile a salvare la vita a molte persone. Per questo l’associazione  si rivolgerà alle varie istituzioni locali per cercare di promuovere le campagne che possano sensibilizzare la popolazione locale, e non solo, su questo o quel problema socio-sanitario. Un altro motivo che a spinto questi giovani a costituire questa organizzazione è il fatto che troppo spesso, gli stessi, sono emarginati dalle istituzioni nelle decisioni che contano e magari attraverso questa aggregazione potranno in un certo senso partecipare a dibattiti su problemi inerenti la nostra società sotto un'unica voce, e cioè quella dell’associazione Branconi. In particolare quest’ultima mira a risvegliare lo spirito e le origini di Caroni e si sta organizzando per informare e tutelare i cittadini attraverso una serie di convegni sulla salute e l’alimentazione e delle manifestazioni storico-culturali nel periodo estivo. Un altro aspetto da sottolineare è che ogni iniziativa promossa dai giovani non avrà nessun fine di lucro e che gli stessi ci tengono a precisare che l’associazione è apolitica.

Vincenzo Lentini

Nessun commento ancora

Lascia un commento