Libro: “Mandaradoni – Un piccolo paese di Calabria” di Antonino Di Grillo

Mandaradoni
Immerso tra alberi d’ulivo e di querce secolari, il paesetto di Mandaradoni, frazione del Comune di Limbadi, sorge ai piedi del Monte Poro, lungo la strada provinciale che da Nicotera porta a Vibo Valentia. Da una parte e dall’altra due valloni: ponte zergo e ponte pirgolo.

[GARD]

Introduzione di Antonino Di Grillo
La presente raccolta di proverbi, modi di dire, tradizioni, storielle, giochi d'infanzia, notizie su mandaradoni, ecc. è nata dal desiderio di ricercare e, quindi, riscoprire, in passato non molto lontanto (anni '50-'60) le proprie origini, gli usi, le tradizioni, il modo di vivere, con l'intento di riappropriarsi quei valori che la società odierna, semprepiù protesa alla ricerca di un benessere quasi sempre superfluo, sembra aver smarrito.

Richiamare alla memoria quel mondo fatto di semplicità, di umiltà. di sofferenze, di personaggi emblematici, che hanno fatto la storia di quel periodo, significa non voler dimenticare, anzi voler salvare, per tentare di riproporre, quei valori che, attraverso millenni di esperienza, ci provengono dalle generazioni passate.

Ho cercato di recuperare, con l'aiuto di parenti ed amici, quanto più notizie possibili, con particolare atenzione a reperire termini dialettali, soprattutto per quanto riguarda i proverbi ed i modi di dire, ormai non più in uso, ritenendo importante il non disperdersi di tale patrimonio culturale in quanto espressione del sentimento popolare. Infatti i dialetti calabresi sono molti e soprattutto diversi al punto di caratterizzare anche quei paesi molto piccoli.

Durante questo viaggio a ritroso nel tempo, il mio pensiero è stato sempre rivolto in particolare agli emigrati, questi nostri paesani costretti ad abbandonare il paese natio per cercare lavoro in terre lontane ed inospitali.

Se, sfogliando questa raccolta, il richiamo alle proprie origini attraverso il ricordo, provocherà in loro, ormai appartenenti ad altre dimensioni sociali, una qualche emozione, sarà per me motivo di grande contentezza interiore.

Non essendo un letterato e soprattutto un erudito in cose antiche se dovesse questa raccolta capitare in mano ad esperti, che abbiano a scusarmi dei possibili errori e manchevolezze.

Autore: Antonino Di Grillo

Nessun commento ancora

Lascia un commento