I Papi calabresi

Il messaggio evangelico ha abbracciato la Calabria sin dagli albori del Cristianesimo.

A Reggio Calabria sostò San Paolo nell’anno 59, navigando da Siracusa a Pozzuoli, e qui “… accese la fiaccola della fede cristiana…” - affermava Giovanni Paolo II il 7 ottobre 1984 a Reggio Calabria...

[GARD]

“…da qui il Cristianesimo ha iniziato il suo cammino in terra calabra, espandendosi in ogni direzione, sia verso la costa jonica sia verso la costa tirrenica” (…) “una terra di fede che ha avuto la sua rappresentanza nell’elenco dei Romani Pontefici, avendo dato alcuni suoi figli alla sede di Pietro”.
“Di là (da Siracusa) costeggiando arrivammo a Reggio; e il giorno dopo, levatosi, il vento di mezzodì, si fece il tragitto fino a Pozzuoli”

Atti degli Apostoli (Cap.28,12)

Le origini cristiane della Calabria che potremmo definire “inaugurate” dalla presenza di Paolo Apostolo a Reggio - come riporta il libro degli Atti degli Apostoli - passarono senza alcun dubbio attraverso gli attivi porti di Reggio Calabria, Crotone, Locri, Vibona. Da qui si diffuse l’annuncio del Vangelo e da qui prese avvio il lungo processo di conversione e di evangelizzazione del Bruzio.


E i Papi calabresi che si succedettero sul soglio pontificio erano definiti come della Magna Grecia o “oriundi” o greci di nascita, quando si usava indicare come greco il calabrese.

S. Zaccaria
S. Dionisio
S. Eusebio
S. Stefano III
S. Leone II
Papa Giovanni VII
S. Zosimo
S. Telesforo
Papa Innocenzo XII
S. Antero

1 Comment

  1. Rocco G. Tassone
    <strong>RE: I Papi calabresi</strong><br />carissimo Amico,<br />sui papi calabresi ti segnalo il mio volume MIRACULU DI DDIU CHIRA MATINA VIAGGIO TRA PREGHIERE E CANTI RELIGIOSI IN CALABRIA, dove potrai trovare delle notizie e curiosità anche se in breve.<br />ti saluto e se vuoi contattarmi fallo pure sono a tua completa disposizione.<br />Rocco Giuseppe Tassone

Lascia un commento