3 Comments

  1. Gregorino
    <strong>Dialogo</strong><br />Hai ragione Giovanni, in Calabria non esiste dialogo e collaborazione tra maggioranza e minoranza. Basti pensare che a governare, in alcuni Comuni si mischiano fra varie forze politiche di destra, di sinistra e di centro. Non esiste alcuna ideologia politica, si fanno eleggere solo per il "potere", in loro manca la cultura e la preparazione politica. Dove abito (nel Trentino), frequentiamo una scuola di politica, dove persone dei vari schieramenti ci confrontiamo in modo democratico e rispettoso, non usiamo il linguaggio di prepotenza ed irriguardoso nei confronti del prossimo. In Calabria, invece, guai se parli male di Berlusconi & Company, ti saltano addosso e rischi di inimicizzarti anche con le persone a te care.<br />Alla fine la Gelmini (riformatrice delle scuole) dove si è laureata? A Reggio Calabria, pur essendo di Brescia. Evidentemente non era all'altezza della laurea di Lettere e Filosofia. Non voglio continuare ma la nostra Calabria non decolla perchè la politica non funziona, buona politica, GRANDE SVILUPPO ECONOMICO. Ti saluto affettuosamente ed ammirevolmente.
  2. peppino
    <strong>la malapolitica</strong><br />Concordo con quanto esposto dal Sig. Longu, ma non capisco il commento di Gregorino, che presenta anche delle informazioni errate - La Gelmini ha solo sostenuto l'esame di stato nella città di Reggio Calabria, ma ha conseguito la laurea al nord - , i guai della Calabria non dipendono da Berlusconi e company, ma da Loiero (PD), Chiaravalloti (PDL) e via dicendo. La Calabria con tutti i soldi che percepisce dalla Comunità Europea, dovrebbe risultare economicamente solida...invece i soldi sappiamo che fine fanno. Il PD calabrese dovrebbe sciogliere l'attuale Consiglio regionale, oltre la metà dei consiglieri (di destra e di sinistra) hanno problemi con la giustizia.<br /><br />Non capisco perchè i sostenitori del PD calabrese non riescono a vedere il marcio che sta divorando il loro partito!<br /><br />Un ex elettore calabrese.
  3. Gregorino
    <strong>la malapolitica</strong><br />Il mio intervento è dovuto più alla rabbia dell'attuale politica e meno sulle persone che rappresentano la politica dei due poli in Calabria. Non credo che sia influente che la Gelmini si sia laureata o abbia effettuato gli esami di Stato a Reggio Calabria, se la persona è preparata al Nord non dovrebbe andare al Sud per superare gli esami di Stato. Non ho mai visto nessuno del Sud che venga al Nord per sostenere esami di laurea o di Stato.<br />Il problema di fondo della politica calabrese è di non avere nessuna scuola di politica in loco. Nel mio precedente post ho chiarito perfettamente cosa significa avere una certa preparazione professionale in ogni campo, oggi la politica dev'essere una professione e non il potere agognato per risolvere i propri problemi o di pochi amici ma essere vicini alla gente che ti vota e non, agendo così l'economia nella nostra Calabria potrà decollare. Peppino, ho fatto 15 anni di politica ma sempre civica e mai partitica, ecco perchè mi rivolgo con vera rabbia allo sconquasso generale della nostra cara Calabria. Le istituzioni vengono regolate dalla politica ma è anche vero che è l'uomo che fa le istituzioni e non il contrario, quest'ultima è una grave pecca a cui tutti noi dovremmo provvedere a farle funzionare, da noi queste non funzionano. Saluti e buona giornata, grazie per la risposta di carattere riguardosa e non irriguardosa di alcuni fans del centro-destra.

Lascia un commento