COSENZA JAZZ FESTIVAL & MUSICA IN PROVINCIA

DOMENICA AL VIA LA 4° EDIZIONE
La rassegna itinerante coinvolgerà ben 12 paesi del Cosentino

Dopo l’indiscusso successo delle prime tre edizioni, torna anche quest’anno nel periodo natalizio – dal 21 dicembre al 6 gennaio (con un’appendice di grandissima qualità in programma nel mese di febbraio) - il Cosenza Jazz Festival, ancora una volta affiancato dalla rassegna musicale itinerante “Musica in Provincia”, che coinvolgerà nel suo itinerario concertistico e culturale i maggiori (sia nel senso di grandezza che di rappresentatività) centri del Cosentino.

Dodici i Paesi coinvolti, andando dal capoluogo ad alcuni comuni dell’area del Pollino (Belvedere, Castrovillari, Civita, Frascineto e Verbicaro), dalla zona ionica (Cassano, Rossano, Spezzano Albanese e Trebisacce) a quella tirrenica (San Nicola Arcella e Scalea); diciotto i concerti in programma; una quarantina gli artisti in cartellone.

Questi i numeri dell’evento, ideato nel 2004 dall’Associazione culturale Gaia al fine di arricchire culturalmente la stagione invernale del Cosentino ed organizzato in collaborazione con l’Associazione culturale Picanto, con il patrocinio della Soprintendenza B.A.S.E. della Calabria, dell’Assessorato al Turismo e Spettacolo della Provincia di Cosenza e della Confindustria di Cosenza, con il contributo di importanti Sponsor privati - primi fra tutti UBI Banca Carime, La Pietra Srl, Amarelli Sas, Simet Spa e Pollino Gestione Impianti Srl - e con il sostegno di importanti strutture ricettive (Hotel Centrale di Cosenza, Il Borgo de i Piani de La Bruca di Scalea, Hotel Asty di Castrovillari) e di prestigiosi locali quali il Jazz Caffè Le Mele di San Nicola Arcella e il Piper Jazz Cafè di Spezzano Albanese.

La kermesse diretta artisticamente da Sergio Gimigliano verrà inaugurata domenica 21 dicembre p.v. alle ore 21.30 dal super quintetto capitanato dal cantante e percussionista (ma anche producer, giornalista, conduttore radio-televisivo, entertainer) GEGÈ TELESFORO, che salirà sul palco nello splendido scenario della Sala Rossa di Palazzo San Bernardino a Rossano accompagnato da alcuni tra i migliori musicisti italiani del momento: Max Ionata al sax, Alfonso Deidda al pianoforte, Dario Deidda al basso e Amedeo Ariano alla batteria.

Dopo quest’apertura in grande stile, la rassegna approderà nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, con due tappe fortemente volute dall’Assessore provinciale Rosetta Console in programma nei comuni di Frascineto e Civita, entrambi per il primo anno coinvolti nel circuito del festival.

Lunedì 22 alle ore 18.30 nella Sala Polifunzionale di Frascineto sarà protagonista la bella e brava Valentina Calabrese, una delle voci più interessanti del panorama calabrese dei nostri giorni, che proporrà un omaggio alla canzone brasiliana avendo al suo fianco due grandi musicisti come il chitarrista Francesco Stabile e il contrabbassista Sasà Calabrese, membri insieme a lei del SO BOSSA TRIO; mentre il giorno seguente (23 dicembre), sempre alle ore 18.30, nell’Auditorium Comunale di Civita risuonerà la musica folk/blues dei WISHLIST, trio acustico formato dal cantante e armonicista Marco Trifilio, dal talentuoso chitarrista Romualdo Panebianco e dal solido bassista acustico Sasà Calabrese.

Dopo una breve pausa nel giorno della vigilia e nel giorno di Natale, la 4° edizione del Cosenza Jazz Festival & Musica in Provincia riprenderà il suo lungo tour musicale nella provincia di Cosenza partendo da Belvdere, laddove è in programma una “cinque giorni” organizzata in collaborazione con l’Associazione Sword Fish Trombones.

Protagonisti dal 26 al 30 dicembre nel Music Club Le Sirene, cinque Duo di grandissimo valore: quello formato dal pianista e cantautore cosentino Luigi Negroni e dal bassista Sasà Calabrese (il 26), quello composto da Marco Trifilio e Romualdo Panebianco (il 28) e quello in cui saliranno sul palco Tiziana Grezzi ed Umberto Napolitano (il 30); e, ancora, “The Brazil Songbook”, un omaggio alla musica brasiliana (in programma il 29) e “90 Secondi all’Inferno” (Luciano Vanni Editore), jazz reading a cura dell’attore Leonardo Gambardella accompagnato al piano da Umberto Napolitano (piano), in programma il 27 dicembre.

Nello stesso periodo sarà protagonista della manifestazione anche la splendida cantante americana CRYSTAL WHITE (tra gli altri, collaboratrice di Zucchero, Ron, Enzo Avitabile, Lino Patruno, Romano Mussolini, Roberto Ciotti, Tony Esposito, Tullio de Piscopo, Alex Britti e Funk Off), che accompagnata dal pianista Luciano Zanoni sarà protagonista di tre date all’insegna della musica gospel, in programma a Scalea (il 27 dicembre presso Il Borgo de i Piani de La Bruca), a Trebisacce (il giorno seguente nella Chiesa di San Nicola di Mira) e a Verbicaro (nella Chiesa Madre il 29).

Il primo concerto del nuovo anno, in programma il 2 gennaio alle ore 22.00, sarà ospitato, invece, nel Piper Jazz Club di Spezzano e vedrà sul palco lo SMAF QUARTET - formazione tutta calabrese composta da Alberto La Neve (sax), Francesco Scaramuzzino (piano), Sasà Calabrese (contrabbasso) e Manolito Cortese (batteria) - con ospite uno dei chitarristi jazz più importanti del panorama nazionale: PIETRO CONDORELLI (già applaudito al fianco di esponenti del jazz internazionale come Lee Konitz, Paolo Fresu, Franco Cerri, Gary Bartz, George Cables ecc.).

Sarà poi la volta dei MOODS, duo acustico che negli ultimi anni si è imposto sulla scena jazzistica nazionale attraverso numerose esibizioni in famosi festival e jazz club formato dai chitarristi Romualdo Panebianco e Francesco Stabile (entrambi appena reduci da un lungo soggiorno negli Stati Uniti, dove hanno avuto modo di collaborare con i migliori jazzisti della scena newyorkese) che si esibiranno il 3 gennaio alle ore 22.00 al Caffè Le Mele Jazz Club, proponendo alcuni famosi standard jazz, riarrangiati e interpretati con grande personalità, e composizioni originali.

Negli ultimi tre giorni delle feste di Natale sarà poi protagonista un’altra cantante americana di grande classe e di indiscussa bravura: WENDY LEWIS (collaboratrice di Earth Wind & Fire, Al Jarreau, Maceo Parker, Dianne Reeves, Herbie Goins, Tuck and Patty, Herbie Hancock e di artisti italiani come Ivana Spagna, Nek, Irene Grandi, Raf, Alexia, Mike Francis ecc.), la quale calcherà la scena della Sala Polifunzionale di Scalea (il 4), del Teatro Comunale di Cassano (il 5) e del Protoconvento di Castrovillari (il giorno della Befana) insieme al talentuoso organista Michele Papadia (uno dei jazzisti più apprezzati della scena italiana, collaboratore, tra gli altri, di Patti Austin, Whitney Houston, Linda Wesley, Peter Green, Paolo Fresu, Roberto Gatto, Ares Tavolazzi, Orchestra Siena Jazz, Articolo 31, ecc.).

In riferimento all’ultima delle tre date in programma, si segnala che nel corso della serata verranno raccolti fondi che verranno destinati a sostenere il progetto di Ippoterapia elaborato a cura del Comitato Femminile della Croce Rossa di Castrovillari e rivolto a dieci ragazzi disabili residenti nella zona del Pollino.

Dopo la grande abbuffata di musica delle feste natalizie, il Cosenza Jazz Festival & Musica in Provincia si concluderà nel mese di febbraio con due concerti all’insegna del jazz americano che saranno ospitati per la prima volta nello storico e monumentale Palazzo Arnone, sede della Galleria Nazionale di Cosenza e della Soprintendenza B.A.S.E. della Calabria.

Protagonisti del primo, in programma il 4 febbraio, i TENOR LEGACY, quartetto “piano-less” capeggiato dai sassofonisti Daniele Scannapieco e Max Ionata – considerati i due migliori tenoristi italiani – supportati da una delle sezioni ritmiche più richieste al mondo - formata dai newyorkesi Reuben Rogers (contrabbassista collaboratore, tra gli altri, di Dianne Reeves, Nicholas Payton, Roy Hargrove e Joshua Redman) e Clarence Penn (virtuoso batterista già al fianco di Wynton Marsalis, Dizzy Gilespie, Dianne Reeves, Steps Ahead, Mike Stern ecc.) – che presenteranno, in anteprima nazionale, il progetto omonimo in uscita per la prestigiosa etichetta Picanto Records.

Toccherà invece al quartetto all star band del sassofonista JIMMY GREENE (membro stabile del quintetto di Horace Silver e collaboratore di jazzisti del calibro di Steve Turre, Lewis Nash, Eric Harland, Tom Harrell, Claudia Acuña, Kenny Barron ecc.), con Xavier Davis al piano, Vicente Archer al contrabbasso e Gregory Hutchinson alla batteria concludere la kermesse il 16 febbraio.

Tutti i concerti in cartellone sono ad ingresso gratuito, eccezion fatta per quelli in programma a Palazzo Arnone per i quali è previsto un biglietto di ingresso al costo di 15 euro, con possibilità di riduzione (10 euro) per gli iscritti all’Unical e al Conservatorio Giacomantonio di Cosenza e per gli over 65.

Si segnala, infine, che anche quest’anno, insieme alla musica, sarà itinerante nei più bei luoghi della provincia di Cosenza anche la mostra fotografica di Antonio Cappellani, fotografo ufficiale del Cosenza Jazz Festival e del Peperoncino Jazz Festival, che proporrà scatti di grandi artisti come Billy Cobham, Stefano Bollani, Horacio “el negro” Hernandez, Danilo Rea, Hiram Bullock, Sergio Cammariere, Mark Turner, Giovanni Allevi e tanti altri.

Informazioni per il pubblico:
ASSOCIAZIONE CULTURALE GAIA
Mobile: 340/5730240
E-mail: cosenzajazzfestival@libero.it

Ufficio Stampa:
Francesca Panebianco
Mobile: 340/5966160
e-mail: f.panebianco@libero.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento