Bilancio partecipato 2009 – Luzzi

Luzzi – Un ottimo risultato – commenta l’assessore al bilancio e programmazione Cesare Guccione, riferendosi al bilancio partecipato 2009. C’è stato da parte della popolazione grande entusiasmo e partecipazione nei confronti di questa votazione che ha registrato, nelle giornate di sabato e domenica oltre cinquantatré presenze agli stand allestiti in contrada Deposito a Valle, nelle vicinanze dell’ufficio postale e nel centro accanto al monumento ai Caduti, per esprimere i propri voti. Oltre trecento, finora le persone che hanno espresso le proprie preferenze attraverso lo strumento del bilancio partecipato.

[GARD]

Lo scopo dell’iniziativa è quello di rendere i cittadini attenti nei confronti delle necessità del proprio territorio. E le buone idee sono anche ottimo strumento che richiama l’attenzione aldilà dei confini. Nel caso del bilancio partecipato il sindaco di Zagarise, comune in provincia di Catanzaro, Pietro Raimondo ha preso visione di come la cittadinanza ha risposto all’iniziativa luzzese così da poter esportare il modello anche nel suo comune. Questa esperienza sfata il luogo comune di campanilismi che si superano con la buona progettualità amministrativa.

Guccione, reputa interessante e indicativa l’adesione delle donne, soprattutto nella zona del bivio, molte le richieste da parte delle mamme inerenti la sicurezza sulle strade dei minori, istanza a cui presto si farà fronte con la presenza dei nonni vigili nei pressi degli istituti scolastici e durante le manifestazioni. E’ il caso di dire “detto fatto”. Le proposte degli elettori dovevano in realtà riguardare materie di arredo urbano, sicurezza, formazione nel settore finanziario – tributario, arte e spettacolo.

Ma i cittadini ne hanno approfittato anche per suggerire interventi mirati nelle zone in cui vivono, utili consigli per l’amministrazione capeggiata da Manfredo Tedesco che avrà così un quadro generale di tutto il territorio. Ogni persona per una o più aree doveva compilare una scheda di voto e depositarla nei raccoglitori. Sarà ancora possibile intervenire attraverso il proprio voto, l’importante è essere maggiorenni. Il prossimo stand sarà allestito in questi giorni nella zona della montagna, così da coprire tutto il territorio, e poi si procederà allo sfoglio.

Le proposte più votate saranno prese in esame e dopo una valutazione di fattibilità, saranno inserite in una voce di finanziamento nel bilancio di previsione 2009. Il bilancio partecipato 2009 ha riscosso larghi consensi, questa è stata una prima edizione sperimentale che sarà utile ad apportare miglioramenti per il prossimo anno. Infatti, Cesare Guccione è deciso nel riproporre il bilancio partecipato anche il prossimo anno, uno strumento che garantisce trasparenza d’operato.

Nessun commento ancora

Lascia un commento