IL GRUPPO EDITORIALE MINERVA RAROVIDEO UN BELLISSIMO COFANETTO

Luis Buñuel
L’occhio tagliato: la ferita del cinema

 
Il bellissimo cofanetto, editato dal Gruppo Editoriale Minerva RaroVideo, contiene capolavori immortali del cinema surrealista: Un chien andalou, L’age d’or e Las Hurdes. L’edizione, finemente curata da Enrico Ghezzi e Donatello Fumarola, include un corposo libretto bilingue di 60 pagine che raccoglie testi straordinariamente inediti di Julio Bressane, del grande regista Jean Vigo, un testo di presentazione ai tre film scritto dall'illustre Henri Langlois (fondatore della Cinematheque française), inteventi di George Bataille e Enzo Ungari, di André Breton e Antonin Artaud, documenti esclusivi redatti dal MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI francese e dal MINISTERO AFFARI GENERALI di Parigi riguardanti il caso scoppiato in occasione della proiezione del 1930 di L'age d'or a Parigi, e ancora testi critici sul tema dell'occhio tagliato composti da scrittori quali Aldo Nove, Tommaso Pincio e Tommaso Ottonieri. Ad arricchire ulteriormente il contenuto del booklet testi e poesie dello stesso Buñuel, tratti dalla sua raccolta giovanile Un cane andaluso. Tra i contenuti extra un intervento di Franco Battiato, il commento ai film di Paolo Bertetto (docente di filmologia presso l'Università La Sapienza di Roma) ed il cortometraggio Dry Martini (Buñuelino Cocktail), girato appositamente per questa edizione da collezione.

[GARD]


Un chien andalou

Francia 1929, 15’ 54’’, b/n
regia e montaggio: Luis Buñuel
sceneggiatura: Luis Buñuel e Salvador Dalì

Un chien andalou si distingue dalle banali produzioni d’avanguardia con le quali saremmo tentati di confonderlo, dove predomina lo scenario. Diversi fatti molto espliciti si susseguono, senza nesso logico, ma penetrando così lontano nell’orrore, che gli spettatori ne restano affascinati come nei film di avventure. George Bataille.

L’âge d’or
Francia 1930, 62’ 24’’, b/n
regia, scceneggiatura e montaggio: Luis Buñuel
soggetto: Luis Buñuel e Salvador Dalì

L’age d’or, a tutt’oggi, la sola impresa di esaltazione dell’amore totale quale io la considero, e le reazioni violente scatenate dalla sua proiezione a Parigi non hanno potuto che consolidare in me la coscienza del suo incomparabile valore. L’amore, in tutto ciò che può avere, per due persone, di assolutamente circoscritto a esse, di isolante dal resto del mondo, non si è mai manifestato con tanta libertà, con così tranquilla audacia. André Breton


Las Hurdes

Spagna 1932, 28’, b/n
regia, scceneggiatura e montaggio: Luis Buñuel

Il surrealismo di Buñuel non appartiene al passato: ma è piuttosto la pre-coscienza dell’uomo latino, che è rivoluzionario nella misura in cui libera attraverso l’immaginario ciò che è proibito dalla ragione. Tuttavia questa liberazione non è una fuga, ma un’arma che frusta i simboli della società capitalista sottosviluppata. Glauber Rocha

a cura di Donatello Fumarola e Enrico Ghezzi

contenuti extra del cofanetto:

  • un intervento di Franco Battiato
  • Dry Martini (Buñuelino Cocktail), cortometraggio di A. Arrieta, 2009
  • commento al film di Paolo Bertetto
  • una videocosa di enrico ghezzi
contiene un libro bilingue e 2 Dvd

Un chien andalou
video: 4:3 1.33:1 / audio: dolby digital dual mono / lingue: muto
L’âge d’or video: 4:3 1.33:1 / audio: dolby digital dual mono / lingue: muto
Las Hurdes video: 4:3 1.33:1 / audio: dolby digital dual mono / lingue: francese (originale) / sottotitoli: italiano e inglese

Nessun commento ancora

Lascia un commento