Rende – Grande successo per l’iniziativa 20 anni di Missioni di pace al Metropolis

Si è conclusa con un grande successo di pubblico, al Centro Commerciale Metropolis di Rende, la settimana dedicata alla celebrazione dei “Venti anni di missioni di pace nel mondo”. A festeggiarli, il 1° Reggimento Bersaglieri di Cosenza tra i più decorati d’Italia e comandato dal colonnello Francesco Maria Ceravolo. Un evento che si è celebrato in occasione del 148° anniversario di Fondazione dell’Esercito Italiano. Dal 4 al 10 maggio scorso, al centro commerciale Metropolis di Rende, una manifestazione per ripercorrere e rendere omaggio al valore e all’impegno per la pace dei Bersaglieri della Caserma “Settino” di Cosenza. Migliaia di visitatori, durante la settimana di celebrazione, hanno potuto visitare, nelle gallerie del Metropolis, una mostra storica di divise, accessori ed immagini che hanno documentato i venti anni di missioni.

[GARD]

Tra gli appuntamenti in programma anche la presentazione del libro "Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra" del reporter, giornalista Rai, Franco Di Mare. Un emozionante dibattito, al Museo del Presente di Rende, con gli studenti delle scuole cittadine sull’ultimo successo editoriale di Di Mare, edito da Rizzoli. Cronaca, romanzo e “teatro-reportage”, vent’anni di guerre viste da vicino da un inviato al fronte. Domenica 10 maggio, il gran finale nella Piazza antistante il Metropolis. In programma: la mostra statica di mezzi e strumenti in dotazione dell’Esercito e le esibizioni ginniche eseguite dal gruppo sportivo della Compagnia. Uno spettacolo entusiasmante che ha coinvolto migliaia di spettatori e soprattutto i bambini. In scaletta, il salto nel cerchio di fuoco; la cavallina e un carosello motociclistico.

“Abbiamo voluto festeggiare i nostri 20 anni di impegno per la pace in mezzo alla gente - afferma Francesco Maria Ceravolo, Comandante del Primo Reggimento Bersaglieri - in un palcoscenico, come il Metropolis, in cui mostrare le nostre attività e la nostra professionalità - e continua - siamo soddisfatti del calore con cui è stata accolta dalla cittadinanza questa nostra iniziativa. Il 1° Reggimento da venti anni partecipa a tutte le missioni di pace che l’Italia ha intrapreso nel Mondo: dalla Somalia, al Libano, all’Afghanistan. Un sacrificio che noi affrontiamo e che affrontano le nostre famiglie e che, in questi giorni, abbiamo voluto raccontare coinvolgendo la comunità locale e comunicando la nostra professionalità costruita giorno per giorno anche grazie alla disponibilità del direttore del Metropolis, Giuseppe Belmonte”.

Un evento promosso dal Comando Militare Esercito "Calabria" di Catanzaro, in collaborazione con il C.do 1°rgt. Bersaglieri di Cosenza e la Direzione del Centro Commerciale Metropolis al fine di informare la collettività, soprattutto le giovani generazioni, sul ruolo svolto dall’Esercito Italiano nell’ambito del processo di stabilizzazione delle relazioni internazionali e di pacificazione. Dalle missioni nei Balcani, al Libano, dall’Afghanistan, alla Bosnia, fino all’Iraq. E proprio per quest’ultima missione del 2006 e, in particolare per l’Operazione svolta con successo “Antica Babilonia 10”, il 1° Reggimento, nei giorni scorsi, ha ricevuto dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, l’alta onorificenza dell’Ordine Militare d’Italia.

Assieme al 1° Reggimento Bersaglieri anche lo stand della Polizia di Stato. Venerdì scorso, 8 maggio, la visita ufficiale del Questore di Cosenza Raffaele Salerno, alla mostra delle divise storiche, allestita nelle gallerie del Metropolis.
“ Siamo presenti in questa manifestazione - racconta l’Ispettore Capo della Questura di Cosenza, Giuseppe Miraglia - perché anche la Polizia partecipa alle missioni di pace all’estero. Siamo qui con il nostro stand e i nostri mezzi per avvicinarci all’utenza e offrire maggiori informazioni sul servizio pubblico e di sicurezza”.

“Una manifestazione, qui al Metropolis, che ha visto una grande affluenza di pubblico - commenta il I Dirigente della Questura di Cosenza, Francesco Massimino - qui noi abbiamo portato il nostro materiale informativo, spieghiamo all’utenza i nostri compiti. Un evento che ha avvicinato la comunità e, soprattutto i giovani, all’impegno e alle reali attività dell’Esercito Italiano e della Polizia. L’occasione per i ragazzi di conoscere anche una concreta opportunità occupazionale - e conclude - inoltre, offriamo indicazioni, consigli, suggerimenti. Orientiamo i cittadini nell’iter burocratico e ai nostri servizi di soccorso pubblico”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Direttore del Metropolis, Belmonte poiché, ancora una volta, il Centro si riconferma “il Centro degli Eventi al Centro dello Shopping”.

Nessun commento ancora

Lascia un commento