Costituzione del consorzio di metanizzazione dell’Alto Mesima

Nella sala consiliare del Comune di Vazzano è stato sottoscritto l’atto costitutivo del CONSORZIO DI METANIZZAZIONE INTERCOMUNALE Co.Met.A.M.(Consorzio di metanizzazione Alto Mesima) tra i comuni di Vazzano, Acquaro,Arena , Dasà , Gerocarne,Pizzoni, Soriano Calabro, Sorianello . Il Consorzio avrà lo scopo di sovrintendere alla realizzazione della rete e alla distribuzione del gas metano nei comuni ad esso appartenenti.

[GARD]

Per la realizzazione il consorzio potrà disporre di un finanziamento regionale, proveniente da fondi Cipe,di oltre 8,2 milioni di euro, su un costo totale previsto di 11,5 milioni di euro. La parte rimanente del costo sarà sostenuta dalla ditta che si aggiudicherà l’appalto di costruzione e gestione. Le delibere di costituzione sono state adottate dai consigli comunali dei centri facenti parte del bacino, per cui entro alcuni giorni si potrà convocare la prima riunione dell’assemblea del Consorzio, costituita dai sindaci dei paesi a esso appartenenti, che procederà alla nomina degli organi esecutivi del Consorzio:il presidente e il consiglio di amministrazione. Il primo e fondamentale atto del nuovo Consorzio sarà quello di avviare le procedure per l’individuazione del soggetto gestore della rete.

L’individuazione, che dovrà avvenire entro il 2009 potrà essere conseguita o con un appalto di costruzione e gestione o attraverso un project financing.Il soggetto aggiudicatario avrà il compito di provvedere alla realizzazione della rete distribuzione nei vari centri, utilizzando il contributo pubblico e provvedendo al rimanente con fondi propri. Dovrà poi gestire la distribuzione per un periodo di 20 anni così come stabilito dall’art. 14, del D.Lgs 164/2000. L’operazione di costituzione dei bacini e di costruzione delle reti urbane di distribuzione interessa tutta l’ area dell’Alto Mesima : sono stati individuati i bacini, ed è finanziata con i fondi dell’accordo di programma quadro per la metanizzazione e con fondi Cipe.
Il costituendo Consorzio dovrà provvedere:

a) alla gestione dei servizi istituzionali e delle funzioni di competenza dei comuni consorziali o convenzionati relativamente alle attività di indirizzo, vigilanza, programmazione e di controllo sulla distribuzione e vendita del gas metano da parte dei soggetti gestori;
b) alla gestione dei processi di ampliamento e di potenziamento delle reti infrastrutturali del territorio dei Comuni consorziati, e la gestione d’interventi in c/o capitale a favore dei singoli Comuni da finanziarsi con l’avanzo dell’Amministrazione delll’Ente Consorzio.
c) allo svolgimento di ogni altro compito affidato agli Enti locali della normativa di settore ed in particolare dal Decreto Legislativo 23 maggio 2000, n. 164.

Si concretizzano così gli sforzi dei mesi scorsi portati avanti dai Sindaci dell’Alto Mesima e prende il via la concreta possibilità di dotare questo territorio del gas metano con notevoli vantaggi per i cittadini e per l’ambiente. Si recupera così il grave ritardo accumulato negli anni rispetto agli altri territori calabresi grazie alla programmazione e alla ostinazione di un gruppo di Sindaci che non si sono mai arresi davanti alle difficoltà.

Nessun commento ancora

Lascia un commento