E il tour dei “Sabatum Quartet”di rito dal Canada è fatto

Toronto - La band, da tempo impegnata in un nuovo genere musicale “etnico-moderno”, è stata invitata a Toronto dall'associazione calabro-canadese “La valle del Savuto” che li aveva ascoltati durante un viaggio in Italia. Il complesso cosentino ha calcato la scena con allegria e professionalità portando agli emigrati calabresi una ventata di novità mista ad una sapiente tradizione antica custodita nelle loro eclettiche esibizioni.

[GARD]

<Ci hanno ricevuti con una prima serata di gran gala organizzata in nostro onore nei locali della Julius Banquet Centre di Toronto dove ci hanno consegnato una targa ricordo>, raccontano Roberto Bozzo voce e chitarra, Trieste Marrelli voce e chitarre, Arcangelo Pagliaro batteria, Antonio Ungaro chitarre e voce, Rosa Mazzei flauto traverso, Cislengo Ungaro chitarra e voce, Michele Petrone basso e voce, <dopo aver presentato gli itinerari della turnè abbiamo dato un assaggio della nostra musica riscontrando da subito il grande interesse dei connazionali.

I nostri brani si avvalgono del dialetto ma non si è trattato del solito spettacolo folkloristico. Siamo riusciti ad esportare un modello di musica giovane, festosa e con i pezzi interamente scritti da noi. Il nostro stile, infatti, è nato da un percorso sperimentale variegato e confluito in un nuovo genere che ci piace definire “world music”, ricco di sonorità etniche, di spunti pop, echi spagnoli attraverso le calde note del flamenco su una base ritmica rock accompagnata da sfumature balcaniche, ballate celtiche e dal caratteristico sirtaki greco>. I calabro-canadesi sono rimasti colpiti dalla mise elegante dei Sabatum Quartet, saliti sul palco in giacca, cravatta e “total black”.

<Gli emigrati erano abituati ad una realtà musicale nazional popolare>, proseguono i musicisti, <al nostro arrivo, invece, hanno scoperto un nuovo gusto melodico il cui punto di forza consiste nella semplicità del nostro linguaggio. Ci hanno supportato importanti radio canadesi>, riferisce la band, <tra le quali Chin Radio la più grande emittente del nord America che trasmette musica per tutte le etnie mentre il 2 maggio hanno mandato un servizio su Omni Tv, un canale che va in onda in 30 paesi del mondo. Il nostro tour si è poi spostato nel teatro Madonna High School, nella sala dell'Italian Soccer Club di Ottawa e nel teatro dell'Oshawa Italian Recreation Club>. I

l direttore di Chin Radio Lenny Lombardi, figlio del leggendario fondatore Johnny Lombardi, ha scritturato i Sabatum per un altro grandioso evento “Italian day” che si terrà il 5 e 6 settembre a College Street, la strada in cui è ubicata la radio. Una due giorni all'insegna della musica che per la prima volta punterà i riflettori su un gruppo emergente.

<Una data decisiva per la nostra carriera>, spiega Roberto Bozzo, <la possibilità di entrare in un circuito discografico internazionale>. I Sabatum hanno fatto breccia anche nel “cuore” di Antonello Venditti che ha viaggiato sul loro stesso aereo. Il cantautore romano ha apprezzato l'originalità della loro attrezzatura in particolar modo ha ammirato i "tamburelli" ed ha deciso di approfondire l'amicizia artistica con il gruppo cosentino. Il gruppo calabrese ha ottenuto un consenso “internazionale” che ha superato ogni aspettativa.
 

Nessun commento ancora

Lascia un commento