Salvatore Tripaldi e la sua squadra premiati assieme a Nicola Gratteri

Tropea. Da anni promuovono instancabilmente il territorio calabrese e in particolare vibonese
«Professionalità e innovazione»
di EDUARDO MELIGRANA
 

TROPEA - Non è tanto un premio, quanto piuttosto un riconoscimento, per di più conferito assieme a Nicola Gratteri, magistrato antimafia, vero e proprio orgoglio della Calabria, della quale riscatta anche le coscienze, al giornalista Pino Toscano, esempio in fatto di serietà e professionalità per le nuove leve del giornalismo calabrese ed italiano.

Si tratta, nello specifico, del sito www.calabresi.net e dei suoi giovani ideatori ed animatori Paolo Barbalace, Roberto e Domenico Tripaldi, Caterina Pontorieri, che, con la guida di Salvatore Tripaldi, da ben dieci anni, instancabilmente, promuovono nel mondo la Calabria e la provincia di Vibo Valentia, con la sua storia, le sue tradizioni e le bellezze che la connotano e la fanno apprezzare.

L’intero staff di calabresi. net è stato premiato durante la serata finale della manifestazione “Rosso Festival”, una tre giorni dedicata all’arte, alla cultura ed alla gastronomia, svoltasi nelle meravigliosa cornice di Piazza Castello, in pieno centro storico di Reggio Calabria.

La motivazione con la quale è stato conferito il riconoscimento, voluto dalle associazioni “Vivarium”, “Luna Gialla”, “Conosci te stesso” e dall’“Accademia italiana del Peperoncino”, è per: “l'impegno e la dedizione con cui promuovono l'immagine della Calabria nel mondo. Per mantenere  vive le tradizioni della nostra terra, proiettandola verso la modernizzazione”.

Lo staff di calabresi.net, il cui nucleo costitutivo ha dato anche vita alla “Torejeo web agency”, ha ricevuto- dalle centinaia di persone che affollavano la piazza  una calorosa, affettuosa accoglienza, a testimonianza della qualità, della ampia diffusione e riconoscibilità del lavoro svolto in favore della Calabria e della Provincia di Vibo e di Tropea, simbolo stesso del turismoregionale. Un ruolo evidenziato dallo stesso alto magistrato antimafia Gratteri.

Innovazione e competitività sono i cardini su cui si impernia il lavoro della “Torejeo web agency”, che ha contribuito in maniera sostanziale al miglioramento della qualità dei servizi, alla trasparenza informativa ed alla vitalità stessa del sistema turistico in Calabria e in particolare nella nostra Provincia.

Grazie al quotidiano impegno - spesso neanche compreso per come  meriterebbe - di tali giovani talenti dell'informatica, il settore turistico ha potuto far leva (l’altro portale tropea.biz ha raggiunto oltre un milione di “contatti”) sui nuovi strumenti informatici e tecnologici per acquisire e conservare importanti quote di mercato a fronte di un considerevole gap di infrastrutture anche “immateriali” che si regista in Calabria.

Gap, colmato proprio da giovani ed innovative realtà imprenditoriali, strategiche in una dimensione che si è fatta interconnessa e “per natura stessa” solo internazionale. Portare innovazione nei settori nei quali si è chiamati ad operare - come hanno fatto Tripaldi e la sua squadra -  significa rispondere alle esigenze del giorno d’oggi, ridurre i costi, disporre di informazioni sempre aggiornate, raggiungere nuovi mondi. Creare un'armonia senza confini che supera la politica e le divisioni senza alcun riferimento ai tradizionali ostacoli geopolitici o doganali.

Grazie alla “super strada informatica” la Calabria può trasportare tutto il suo bagaglio di bellezza, storia e tradizioni alla velocità della luce. Come afferma Nicolas Negroponte nel suo celeberrimo “Essere digitali”: «Ogni azienda, ogni persona deve guardarsi allo specchio interrogandosi sul suo futuro in un mondo digitale: questo futuro dipende al 100% dalla capacità di tradurre in forma digitale prodotti e servizi».

Una operazione culturale, dunque, che fa dei giovani di calabresi.net e di tropea.biz dei veri e proprio pionieri del settore. Salvatore Tripaldi, che ha ricevuto la targa, nel ringraziare gli organizzatori della manifestazione reggina ed il Circolo culturale Vivarium, nella persona della presidente Giovanna Nicolò, ha espresso la propria soddisfazione per il premio ricevuto, estendendolo anche agli oltre 400 collaboratori che da tutto il mondo, quotidianamente, contribuiscono con proprie originali pubblicazioni al portale calabresi.net al fine di raccontare e mettere in contatto, creando una rete, le notizie che riguardano la Calabria ed il suo popolo, anche attraverso fotografie, proverbi, storie di emigrazione edi integrazione, poesie, testi di narrativa.

Oltre ai premi al portale calabresi.net, consegnato nella mani di Salvatore Tripaldi, a Gratteri ed a Toscano, un altro premio è stato conferito alla memoria di Mino Reitano, ambasciatore della Calabria nel mondo. Il Premio è andato all’associazione “Amici di Mino  Reitano”presieduta da Stefano Repaci, sindaco di Fiumara, città che ha dato i natali al celebre artista e nei cui confronti Reitano è rimasto per tutto l’arco della vita molto legato.

Il galà finale, nel corso del quale sono stati consegnati gli ambiti riconoscimenti, ha concluso “il Rosso Festival”, promosso dall’Accademia del Peperoncino e da altre associazioni e si è svolto con il Patrocinio della Regione Calabria, della Provincia e del Comune di Reggio Calabria e della Uilt Calabria. Le altre serate, che hanno sempre visto una grande affluenza di pubblico, hanno registrato la messa in scena de “La notte dei cantastorie”, artisti di strada provenienti da Urbino e del Teatro popolare calabrese con “I buttuni sunnu tudi”, commedia brillante di Bruno Latella.

(fonte: Il Quotidiano)

Nessun commento ancora

Lascia un commento