„La figlia di Iorio in Hildesheim“

A cura di Giuseppe Scigliano
 
Spettacolo di beneficenza per i terremotati in Abruzzo

organizzato dal Com.It.Es. Hannover (Comitato degli italiani all’estero) in collaborazione con la società italo-tedesca di Hildesheim, l’associazione ornitologica e l’associazione “Cuochi di Pescara”.

Il 27 novembre alle ore 18,30, presso la sala consiliare del municipio di Hildesheim è stato Presentata la trasposizione cinematografica della famosa tragedia di Gabriele D’Annunzio „La figlia di Iorio“ realizzata dal Regista A.Mario Di Iorio. Questa serata è la seconda di tre realizzate per mettere al centro dell’attenzione il terremoto avvenuto in Abruzzo. Ha aperto la serata il Sindaco della Città mettendo in evidenza la grande tragedia che ha toccato questa regione italiana. Anche la Reggente del Consolato dott.ssa M. Cuccaro e l’Onorevole Razzi hanno evidenziato questa catastrofe che ancora è presente tristemente nei pensieri di chi l’ha vissuta ma anche di chi l’ha vista attraverso i monitor della TV. Il Presidente del Comites G.Scigliano ha salutato i presenti ed ha ringraziato tutti coloro hanno contribuito a realizzare questo evento ed in particolar modo il Sig. Iacovozzi che è stato il motore di tutte e tre le serate e per l’occasione ha ricevuto una medaglia dall’onorevole Antonio Razzi il quale ha portato i saluti del Presidente Gianfranco Fini. Dopo la proiezione del Film, il regista ha risposto alle domande poste dal numeroso pubblico presente in Sala.

Il Film ha riscosso tra i presenti un ottimo successo e se ne consiglia la visione. Certamente non è un film commerciale ma chi ama il teatro troverà ottima l’interpretazione di chi ha saputo cogliere espressioni di volti ed inserirli nello stupendo paesaggio abruzzese accompagnandoli con tocchi magici di una colonna sonora che rende omaggio e rafforza le sequenze della tragedia.

Informazioni sul film:

„La figlia di Iorio“ è la trasposizione cinematografica della famosa tragedia di Gabriele D’Annunzio (1863-1938). E’ la prima volta che viene realizzato dall’avvento del cinema sonoro e moderno. Due edizioni precedenti erano state realizzate all’epoca del cinema muto. Nel 1911 vi è stata la prima proiezione in Germania con il titolo “Die Tochter des Iorio”. L’intero film è stato girato nella “majella”, la “Montagna Madre” dell’Abruzzo e nelle Province di Chieti e Pescara.

Mila di Codra, figlia del mago Iorio, viene perseguitata da un gruppo di mietitori. Trova rifugio da una famiglia, che sta festeggiando un matrimonio. Aligi, lo sposo, si innamora di lei. I due scappano e trovano riparo in una grotta (la “Grotta del Cavallone”). La loro vita è segnata da una serie di tragedie.

Un quadro di F. P. Michetti, amico del D’Annunzio, rappresenta proprio la fuga di Mila di Codra dai mietitori. Per decenni il quadro è stato in possesso di un collezionista tedesco, oggi è nuovamente in Italia, a Pescara. È stato ricomprato in occasione della festa per la fondazione della città.

Informazioni sulle tre serate del programma

Prima giornata, 26.11.09 Ore !8.00 : Presentazione “Viaggio naturale attraverso la Majella” curata dall’associazione ornitologica (Sig. Galland) nella chiesa di Sant’Andrea; a seguire un concerto d’organo con il sig. Römer.

Seconda giornata, 27.11.09 Ore 18.30: proiezione del film “La figlia di Iorio” presso la sala consialiare del Comune di Hildesheim. Incontro con il regista Mario A. Di Iorio e Buffet con prodotti abruzzesi.

Terza giornata, 28.11.09 Ore 19.30: Il „Pranzo di nozze nella casa di Candia“ nel Ristorante “La Gondola”. La serata è stata accompagnata musicalmente da un tipico strumento abruzzese, “lu ddu botte”.

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento