CONSIGLIO DEI MINISTRI IN CALABRIA: E’ STORIA

Orgogliosi che Berlusconi abbia “portato” il Governo nella nostra Regione

ROSSANO, 28/gennaio/2010 – Questa è Storia! Non si era mai verificato, fino ad oggi sin dall’Unità d’Italia, che un Consiglio dei Ministri, massima espressione amministrativa dello Stato, avesse sede in seduta ufficiale nella nostra Regione. Da Calabrese prima e da politico poi sono orgoglioso che il Premier Silvio Berlusconi abbia portato qui, in questa terra tormentata da mille problemi e mille sciagure, il Governo italiano. Ciò significa vicinanza alle esigenze ed ai problemi reali dei cittadini! Ma significa anche coraggio. Coraggio di venire a discutere di Mafia in un territorio dilaniato dalla ‘Ndrangheta.

[GARD]

Aver varato, in giornata odierna, un piano straordinario per il contrasto alle mafie è un segnale importante che il Primo Ministro e l’intero esecutivo di Centro Destra ha lanciato all’intera Nazione. Un modo concreto per replicare, con i fatti, a tutti coloro che tacciano, spesso per pourparler, questo Governo come antimeridionalista e lontano dal voler risolvere l’annosa Questione Meridionale. L’Onorevole Berlusconi, anche questa volta, ha voluto essere di fianco ai cittadini della nostra Regione. Certo, siamo tutti convinti che per risolvere, o almeno porre freno, ai problemi di casa nostra a poco servirà una semplice adunata dei Ministri in Calabria se non sarà seguita dai fatti. Ma rimaniamo fiduciosi perché le premesse per un nuovo cammino di rinnovamento, tracciato da Silvio Berlusconi, ci sono tutte. Sulla scorta di come questo Governo ha saputo gestire e risolvere il grave stato di Emergenza rifiuti a Napoli, o ancora la fase critica del terremoto in Abruzzo, pensiamo che da oggi possa iniziarsi a scrivere una pagina positiva della nostra Calabria. Io, noi ci crediamo. Pertanto confido nelle spiccate capacità politiche di Giuseppe Scopelliti, sindaco di Reggio Calabria e prossimo Governatore della Regione, e dell’Onorevole Antonio Gentile affinchè offrano sempre più, al Primo Ministro ed al Governo, un monitoraggio completo su quanto accade quotidianamente in Calabria.

Dott. Raffaele SENATORE

Nessun commento ancora

Lascia un commento