Le conferenze, valore aggiunto dell’edizione 2010 firmate ADT Group Press Editori

Bit nonostante tutto. La risposta data dalla Mediterranean Association Travel parla di top nella classifica mondiale del bacino mediterraneo che tradotto significa che il Sud attira soprattutto perché piace. Chi sceglie la vacanza in Calabria è un turista che sogna la “natura”. E anche guardando a queste esigenze che molti comuni del cosentino con in testa Cosenza, seguita da Luzzi, San Marco Argentano, Praia a Mare, Scalea si sono presentati quest’anno con dei pacchetti turistici “all inclusive”. Chi passeggiava tra gli stand di queste entità territoriali ha avuto la possibilità di vedere subito cosa venire a fare in Calabria. 

[GARD]

È il quarto anno che l’Adt Group Press Editori è presente alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano insieme alle cittadine calabresi, i loro amministratori e i tanti imprenditori-artigiani che lavorano, in silenzio, portando il made in Calabria in giro per l’Italia e il mondo. Piccoli gioielli d’arte, storia, tradizione e natura non sono rimasti patrimonio di pochi visto che abbiamo organizzato e con orgoglio convegni da cui prendere spunto, nella sala allestita appositamente all’interno del Villaggio Calabria. E sempre con orgoglio abbiamo accettato la sfida di imporci sul mercato turistico internazionale. Una sorpresa gradita allo stand di Cosenza? La visita di Roberta Biasi, giornalista cosentina nostro gancio con la città di Milano ma soprattutto perché esportiamo comunicazione visto che è impegnata nell’ufficio stampa della Moratti. E se brochures, dvd, poster e pieghevoli non sono bastati a stuzzicare la fantasia dei visitatori, sono state le degustazioni delle eccellenti “cantine” che hanno piegato gli animi degli avventori meno entusiasti della Calabria. Il particolare? Tullio De Piscopo ha degustato il percorso enologico calabrese preparato dal sommelier Fisar. Il simpatico partenopeo ha portato via due etichette Donnici99 un doc che si produce nelle colline donnicesi alle porte di Cosenza e Colacino Wines (e a giusta ragione, visto che è vincitore delle Super Tre Stelle guida Veronelli e I Tre Bicchieri Gambero Rosso).

Nessun commento ancora

Lascia un commento