L’intelligenza dei Meridionali? Giù il cappello, mister Lynn!

di VINCENZO PITARO

Tardigrado, forse anche troppo. Ma, alla fine, pur procedendo con estrema lentezza, ce l’ha fatta. All’età di 80 anni, un emerito professore inglese, lo psicologo Richard Lynn, è finalmente riuscito ad escogitare una trovata per fare in modo - a nostro avviso - che anche in Italia si parlasse di lui.
Che cosa ha fatto? Ha portato a compimento, badate bene, un suo «studio» sull’intelligenza degli italiani, attraverso il quale - senza riuscire ad evitare di essere investito da una fiammata di ridicolo e di grottesco, sublimi ingredienti involontari che non aveva previsto - ha tentato di farci credere che «al Nord la gente è più intelligente di quella del Sud».
Secondo questo ottuagenario britannico dai neuroni ancora freschi, che prima di collocarsi in pensione ha fatto il docente universitario, i più intelligenti sarebbero i friulani mentre la maglia nera dei meno dotati d’intelletto spetterebbe invece ai siciliani. Il primo a diffondere la notizia nel nostro Paese è stato il «Corriere della Sera». 

Lo scalpore vero e proprio, però, si è registrato soltanto nel pomeriggio del 12 marzo, quando Lamberto Sposini ha deciso di dedicare una puntata della sua «Vita in diretta» su Raiuno, invitando in studio - oltre al direttore del «Corriere del Mezzogiorno» Marco Demarco, a Franco Di Mare e a qualche altro opinionista - anche un albergatore meneghino, una sorta di «siur Brambilla», che senza timore di essere spernacchiato ne ha sparate di cotte e di crude sui meridionali e sul meridione. Per di più, a dargli man forte ci ha pensato - in collegamento da Lugano - anche il leader della Lega dei Ticinesi, Giuliano Bignasca. «Cosa aspettate», ha detto l’italo-elvetico, «a dividere questa Italia?»
Nel sentirlo parlare ci è sembrato per un attimo di vedere l’incarnazione della buon’anima di Gianfranco Miglio. Ve lo ricordate quell’anziano signore (pace all’anima sua) dalla pelata lombrosiana e dagli occhi torvi che avrebbe voluto dividere l’Italia in tre repubbliche, «Padania», «Etruria» e, udite udite, «Repubblica Terronia»?
Quel «profesùr» con la fissa del federalismo-secessionistico una volta disse al capo della Lega Nord: «Bossi, lei mi deve fare un favore: deve farmi morire cittadino della Libera Repubblica di Padania». Ci credeva molto, il Miglio, in quella fantomatica repubblica e finì per portarsi nella tomba il suo utopistico convincimento, sognando ad occhi aperti - fino all’ultimo - monumenti e strade in suo onore, per averla ideata.
A tutt’oggi, a distanza di molti lustri dalla sortita migliana, nella base del Carroccio - o, per meglio dire, nel Nord diventato Sud d’Europa - purtroppo, non manca chi ancora crede in queste assurdità. «Credo quia absurdum» verrebbe voglia di dire, prendendo in prestito una massima attribuita a Tartulliano.
Cosa c’entra tutto questo con la «tesi» di Lynn sull’intelligenza? C’entra c’entra.
A parte il fatto che i significati attribuibili al termine «intelligenza» potrebbero essere tanti, che cos’è la credulità? Esiste, per caso, qualche menzogna al mondo, o qualche emerito imbroglione, senza una vittima credula? No, diventa davvero difficile finanche a pensarlo.
La cosiddetta credulità strutturale è spesso presente proprio in individui la cui intelligenza è un po' limitata dalla nascita o si è deteriorata con l'età, oppure in seguito a qualche malattia. Queste persone, si sa, conducono una vita quotidiana all'apparenza normale ma sono molto vulnerabili a ogni nozione nuova o sconosciuta.
Quanti, dunque, nel buio dell'ignoranza o nella luce della conoscenza, in Italia hanno creduto e credono a questa bizzarra «teoria» che Richard Lynn, con una buona dose di egocentrismo, ha recentemente sbandierato ai quattro venti?
Il solo fatto che si parli di Sud geografico, se andiamo vedendo, denota già di per sé scarsa intelligenza. Ognuno di noi, infatti, è sempre più a sud o più a nord di qualcun altro. Per gli eschimesi del Polo Nord, ad esempio, è Sud anche la Norvegia, per non parlare della zona in cui risiede lo stesso Lynn.
In Italia, poi, come è capitato spesso di sentire, per Bergamo è Sud anche Milano, i cui abitanti sono definiti dai bergamaschi «terroni del Nord».
«Bergamo Nazione, tutto il resto è Meridione», si diceva una volta. Anche se, con buona pace degli stessi bergamaschi e di tutti coloro che continuano a bearsi negli slogan, senza neppure accorgersi di tutti gli aspetti positivi che questa parte del Paese offre, noi del Meridione siamo molto orgogliosi - non foss’altro che per il clima e per il sole che splende quasi tutto l’anno - e non ne cederemmo neppure un pezzetto alle brumose valli della Brembana o Seriana. Ma tralasciamo questo discorso.
Tornardo al britannico Richard Lynn e al suo recente «capolavoro» sull’intelligenza («opera» che anche gli stessi friulani hanno rispedito subito al mittente, in quanto non è riuscita a far presa su nessuno in una regione che vanta cultura, civiltà e forti tradizioni italiche), ci sarebbero ancora moltissime cose da dire. Il discorso però diventerebbe troppo lungo. Per cui, preferiamo chiudere qui la partita, limitandoci a riportare, in conclusione, soltanto una sua boutade.
Durante quel suo colloquio televisivo, di cui parlavamo all’inizio, l’intervistatrice di Raiuno a un certo punto chiede a Lynn: «Dopo quello che ha detto e scritto sui Siciliani, andrebbe in Sicilia?»
E lui: «Sono stato già invitato da un’Università siciliana per relazionare sull’argomento in un apposito convegno-dibattito. Ma se ci vado, quante probabilità ci sono che io venga ucciso?»
Ah ah ah, che ridere! Solo per una risposta del genere, nell’antica Grecia, un signore di nome Cratete lo avrebbe certamente invitato a sfidare il dileggio della gente, attraversando un affollato quartiere, con una pentola piena di lenticchie sulle spalle!

Vincenzo Pitaro
www.vincenzopitaro.it

Articoli correlati:
IL CASO | LE CONTRADDIZIONI DELLO PSICOLOGO ANTIMERIDIONALISTA
Sorpresa: il neolombrosiano Lynn non ha mai letto le teorie di Lombroso
Nella versione integrale dell'intervista rilasciata alla Rai, il prof irlandese confessa: non ho studiato le sue ipotesi
Leggi l'articolo di Marco Demarco sul Corriere della sera

Lo rivela una rivista francese
Il «polentone» d’un tempo, oggi si chiama «buzzurro»!

«Il polentone d’un tempo, oggi si chiama buzzurro». Lo apprendiamo da un articolo, apparso su una rivista francese, «NewFrance Magazine», che si occupa di Richard Lynn e del suo discutibile «studio» sull’intelligenza degli italiani......
Leggi l'articolo della giornalista francese Sarah Delany 


28 Comments

  1. Milanese
    <strong>Vero</strong><br />Secondo me " qualcosa " di vero c'è.<br />I meridionali sono meno intelligenti.<br />Mi dispiace dirlo ma è vero.<br /><br />Esempio:<br />Economia Tedesca <br /><br />I costi della riunificazione sono stati un grosso fardello per l'economia tedesca ( occidentale ) nei confronti dell'economia tedesca ( orientale ) tuttavia, tale divario, al 2009, si stia sempre più assottigliando, fino ad azzerarsi entro il 2019.<br /><br />Nel Meridione ?<br /><br />150 anni di "sussidi" "soldi" "soldi" <br />"soldi" "soldi" "soldi" ...risultati ?<br /><br />Meridione è l'area più povera dell'Unione Europea perfino - peggiore - di Romania, Albania e Turchia.<br /><br />In compenso questi zingari sfornano criminalità e letame a non finire:<br /><br /><br />Camorra: 236 cosche, 7.200 affiliati, 82.000 fiancheggiatori.<br /><br />Cosa nostra: 186 cosche, 5.400 affiliati, 65.000 fiancheggiatori.<br /><br />'Ndrangheta: 160 cosche, 6.000 affiliati, 72.000 fiancheggiatori.<br /><br />Sacra Corona Unita: 47 cosche, 1.600 affiliati.
  2. Milanese
    <strong>vero</strong><br />Il principale problema sulla mancata integrazione ( in un comune sentimento nazionale ) è da ricercare nel mancato sviluppo economico del Mezzogiorno d'Italia. Il denaro erogato dallo Stato Italiano ( " padania " ) per il Mezzogiorno dal 1951 al 2008 è una massa di denaro impressionante. Il Mezzogiorno, oggi, ha disperato bisogno di una scossa. Aprendo le proprie finestre al mercato: facendo entrare nuovi capitali privati e nuovi protagonisti, ai quali offrire condizioni fiscali e burocratiche di vantaggio per far dimenticare loro che stanno per investire nella più grande area depressa ( e rassegnata ) d'Europa. <br /><br /><br />Camorra: 236 cosche, 7.200 affiliati, 82.000 fiancheggiatori.<br /><br />Cosa nostra: 186 cosche, 5.400 affiliati, 65.000 fiancheggiatori.<br /><br />'Ndrangheta: 160 cosche, 6.000 affiliati, 72.000 fiancheggiatori.<br /><br />Sacra Corona Unita: 47 cosche, 1.600 affiliati.<br /><br />Frutto di comportamenti devianti. Assenza di civiltà e del rispetto delle regole. Non si studia. Non si legge. Non ci si accultura. Una società fallimentare. Un tessuto sociale oramai deteriorato....<br /><br />E ccche ci fai (!)
  3. Milanese
    Non ci sarà mai niente nel meridione.<br />Una terra senza prospettive.<br /><br />Il meridione è " sprovvisto " di tutto quello che c'è nei grandi paesi Civili Occidentali come il Nord Italia, Germania, Francia o Inghiterra: La Civiltà.<br /><br />Siete più simili a Rumeni, Albanesi o Arabi sia come tenore di vita sia come mentalità. <br /><br />Inutile inviare soldi, inutile qualsiasi iniziativa sono " terre bruciate "
  4. Calabrese
    <strong>Il meridione avuto e voluto, ma da chi?</strong><br />Che di fatto nel meridione ci siano dei criminali è assodato da secoli, il problema è che oggi si trovano a macchia d'olio in tutto il territorio nazionale e non sono solo meridionali, ciò che li dinstingue è l'intelligenza, non è vero che i meridionali sono poco intelligenti , perchè le loro menti criminali sono stati in grado di metter su la prima azienda italiana.<br /><br />...."La mafia? «È la prima azienda italiana»<br />Novanta miliardi di fatturato annuo, pari al 7% del PIl. L'allarme in un rapporto di Confesercenti.".....<br /><br />Escluso i criminali, si contano a migliaia i meridionali a capo di grandi e potenti cariche istituzionali, a guida di grandi, medie e piccole aziende sparse in tutto il mondo, a dirigere e operare negli abiti di professionisti della medicina in molti grandi ospedali come quelli in Lombardia, ecc. ecc. <br /><br />Infangare l'intelligenza dei meridionali solo perchè negli anni non sono stati in grado di sviluppare il proprio territorio significa essere incapaci di vedere le naturali cause che hanno fatto si che il meridione rimanesse quello che da sempre si è voluto: Cioè un serbatorio di voti per ingrati politici e sindacalisti, un serbatoio di incentivi a cui attingere per gli imprenditori senza scrupoli di ogni parte d'Italia, un serbatoio di manodopera da utilizzare come e quando si vuole, un serbatoio di cultura da infangare ad ogni occasione da spudorati giornalisti, ecc. ecc.<br /><br />Sinceramente penso che il danno che hanno provocato i piemontesi nei panni dei savoia prima dell'unità d'Italia ai meridionali, sia di molto maggiore a quello che i meridionali possano aver causato all'Italia ed al mondo intero nei secoli a seguire.<br /><br />Un calabrese..
  5. Peppi I Cola
    <strong>x Milanese Vero....</strong><br />Caro "Milanese vero", sei un frustato e pure ignorante, gli arabi (o meglio gli abitanti della penisola araba) come tenore di vita sono 10 volte più avanti della tua paludosa Padania, dove vengono riclati i soldi delle mafie di mezzo mondo, tempo 15 anni sarete messi peggio del sud.<br /><br />Il tuo amato Mazzini dopo la forzata Unità d'Italia disse: L'Italia sarà ciò che il Sud sarà...aggiungo che sfigati questi polentoni!!<br /><br />Il Regno delle Due Sicilie era più ricco del resto di Italia, mentre le casse dei Savoia erano vuote...ecco il motivo dell'unificazione dell'Italia.<br /><br />Quindi grande ignorante codardo documentati prima di venire ad insultare i meridionali.<br /><br />Aggiungo che sei un coglione "sumentusu", sto pensando di farmi dare il tuo IP dagli amministratori del sito per querelarti.<br /><br />Peppi i Cola (un milanese chi futti u prossimu).
  6. Anonimo
    C'è un problema di mancanza di civiltà.<br />Mancaza di disciplina.<br />Mancanza di buon senso.<br />il meridione è sprovvisto di tutto.<br /><br />Non c'è NIENTE<br /><br />Camorra: 236 cosche, 7.200 affiliati, 82.000 fiancheggiatori.<br /><br />Cosa nostra: 186 cosche, 5.400 affiliati, 65.000 fiancheggiatori.<br /><br />'Ndrangheta: 160 cosche, 6.000 affiliati, 72.000 fiancheggiatori.<br /><br />Sacra Corona Unita: 47 cosche, 1.600 affiliati.<br /><br /><br />Siete invasi dalle Mafie.<br />Dovete cambiare.
  7. Anonimo
    Una società del tutto fallimentare.<br />Non funziona niente. Sottosviluppata, incivile e culla della mafia.<br /><br />Non c'è niente. Non c'è niente. <br /><br />C'è il pizzo, l'omicidio, 140 miliardi di fatturato mafioso zingaresco-rumeno-turco<br /><br />Un fetore assurdo. <br /><br />Anzichè fare gli offesi "scrollate" le chiappe dalla sedia ed iniziate a lavorare per il bene del vostro territorio.
  8. Padano
    La genetica conta!<br />Noi Padani abbiamo infulenze celtiche ed ecco spiegato il nostro più alto tasso di civiltà mentre il meridione presenta una commistione di elementi arabi e nord africani. Ecco perchè siete sottosviluppati! Ecco PERCHè NON CAPITE!
  9. Padano
    Meridione:<br /><br />Incivile<br />Sottosviluppato<br />Terra di Mafia ( 5 organizzazioni criminali )<br /><br />Non c'è niente.<br />Finchè non vi civilizzerete resterete nella merda ( che è più o meno ) il risultato della vostra mentalità. Una mentalità di merda.<br /><br />Non c'è niente. <br />Non ci sarà mai niente perchè è troppo radicata nel teritorio la " tipica " mentalità zingaresca-mafiosa meridionale.<br /><br />Terra bruciata. La popolazione non riesce a civilizzarsi. <br />Tanto vale cospargere quei territori di sale.
  10. Padano
    Mi puoi anche denunciare. La verità è questa. Non siete civilizzati. Non riuscite a civilizzarvi? Perchè?<br /><br />Economia Meridionale<br /><br />Camorra: 236 cosche, 7.200 affiliati, 82.000 fiancheggiatori.<br /><br />Cosa nostra: 186 cosche, 5.400 affiliati, 65.000 fiancheggiatori.<br /><br />'Ndrangheta: 160 cosche, 6.000 affiliati, 72.000 fiancheggiatori.<br /><br />Sacra Corona Unita: 47 cosche, 1.600 affiliati.<br /><br />140 miliardi di Euro di fatturato criminale. <br /><br />- Oltre 300 omicidi all'anno. <br />- Tasso di corruzione come Albania, Romania e Turchia.<br />- Agli ultimi posti per cultura ( siete stati " surclassati " anche da Rumeni ed Albanesi )<br /><br />La verità è una tazza di veleno.
  11. Padano
    Mi sembra inutile continuare a prenderci in giro. <br /><br />Il sottosvuluppo meridionale è il frutto di quei comportamenti devianti " adottati " dalla maggioranza della popolazione locale. Di quel tipo di mentalità che fa della prepotenza e della sopraffazione i suoi principali punti di forza. Una mentalità deviata.<br /><br />Non ci sarà mai niente nel meridione. <br />La mentalità mafiosa è intrinseca... endemica... <br /><br />Ho perso le speranze.<br />E' una vita che si sta andando avanti cosi, il MURI di confine, andrebbero messi poco sotto il Lazio, per poi rimandare tutte le famiglia di stampo mafioso Camorristico, nelle loro terre di origine... la merda non è gradita nelle terra della padania.
  12. Padano
    Questo è il canale dei calabresi.<br /><br />Ho qualche sassolino...<br /><br />" cari " calabresi.<br /><br />'Ndragheta è la più forte e pericolosa organizzazione criminale in Italia e la Commissione parlamentare antimafia ( e lo stesso presidente degli Stati Uniti - Obama - ) la paragona alla struttura di Al-Qaida. C'è una merda assurda. <br /><br />Anzichè fare gli offesi... <br />" scrollate " le chiappe dalla sedia e andate a lavorare ONESTAMENTE.
  13. Padano
    Io Padano Milanese sono stufo di lavorare PER TUTTI. Per Dio.
  14. Calabrese
    <strong>Un esemplare celtico....</strong><br />Caro Padano - Anonimo - Milanese vero,<br />capisco la tua frustrazione, ma devo constatare che la tua intelligenza è cosi corta da non essere riuscito ad esprimere un concetto diverso e magari più argomentato nei tuoi numerosi 10 posts inviati in questa pagina, perchè anche se hai usato nick diversi, le tue parole sono riconoscibili anche dai meridionali meno intelletti.<br /><br />Il tuo desiderio di esprimere il tuo stato anti-meridionalista è cosi forte, che ti ha scrollato di dosso i panni che coprono la tua mera intelligenza; E' cosi venuta fuori la tua incapacità di di esprimere con la tua scrittura ed il tuo linguaggio un vero discorso, di una mente celtica. <br /><br />Se invece di aver sprecato il tuo tempo ad esprimere per ben 10 volte lo stesso concetto (il massimo che il tuo cervello ha potuto sviluppare), inviando più commenti uguali nella forma e nel significato, avessi impiegato questo tempo nel tuo lavoro, di sicuro il tuo territorio del quale dici di pagare le tasse (ammesso che le paghi) sarebbe degno di ospitare un cittadino come te.<br /><br />Al contrario penso che sei un fannullone lavativo, che non sa gestire il proprio tempo e mettere in moto la propria intelligenza.<br /><br />Un calabrese. Va lavura vikingo...
  15. <strong>Un calabrese che vive in Calabria</strong><br />Caro "milanese vero", chi ti scrive è colui che supporta economicamente questo sito/spazio riservato in particolar modo a tutti i calabresi sparsi per il mondo, che per tanti motivi (molti causati dall'Unità d'Italia) sono stati costretti nei secoli ad abbandonare la propria terra.<br /><br />Quindi si prega di esporre le proprie opinioni in modo civile, dato che sostiene di esserlo...sei solo un ospite.<br /><br />Mi sembra più uno sfogo...ma le persone civili devono saper controllare...altrimenti evita di offendere persone oneste (che sono la maggioranza).
  16. alessandro
    <strong>x i miei cari amici padani</strong><br />Padani! non capisco perchè noi del sud dovremmo andare a lavorare se già ci siete voi a farlo! insomma… a noi piace andare al mare, piace il sole, la buona cucina, tirare tardi la notte magari con qualche bella ragazza..a lavorare è giusto che ci andiate voi…voi siete fatti per lavorare..sgobbare nelle fabbriche e nelle stalle a mungere vacche..dai,ammettetelo. Mi raccomando lavorate tanto che a noi servono soldi per le false pensioni.Un gran saluto dalla Puglia!
  17. De Vita
    <strong>Calabrese a Milano</strong><br />Ragazzi un povero e misero poco di buono che ha il tempo per mettersi a scrivere 10 post sul suo accanimento antimeridionale, viene schifato anche dalla propria Vodafon Station.....a buon intenditore....ri conda che la maggior parte delle persone che scrivono i software e gli script per capire da dove un tizio si collega sono paesani nostri.<br />Un caloroso.....vai a cagare va
  18. Padano
    La differenza economica ( nei due territori ) dipende esculsivamente dalla qualità persone.<br /><br />I meridionali sono cattivi soggetti. <br />Tanto vale cospargere ( quelle terre ) con il sale. Un bel Muro. Non vi voglio.<br /><br />Siamo troppo diversi. Secessione.
  19. Padano
    Il merdione è una società arcaica " resistente " alla modernizzazione. <br />Non c'è niente. <br /><br />Pessimo da tutti i punti di vista.<br /><br />Speriamo in una bella secessione.
  20. Padano
    Basta prendeci per il culo.<br />Sono STANCO DI LAVORARE PER DIO
  21. Peppi I Cola
    Povero padano, mi fai quasi pena...ti voglio invitare nella mia villa a picco sul mare, davanti alle Isole Eolie. Sono sicuro che cambierai idea dopo poche ore.
  22. De Vita
    <strong>NO</strong><br />Ecco con la bestemmia finale hai dimostrato il tuo livello.....
  23. terrone amareggiato
    Vorrei ricordare che, se nell’ultimo secolo il centro culturale è stato il nord Europa e gli Stati Uniti, nel ‘600 il centro culturale europeo è stato Napoli e ancora, qualche secolo prima, i migliori scienziati, matematici, medici, astronomi, ecc. erano gli arabi.<br />Un ospite della trasmissione di Sposini, cavalcando un diffuso luogo comune,ironicamente, affermava che i meridionali fossero i più intelligenti, in quanto evadono le tasse e fanno si che vengano mantenuti dal nord. A questo punto dopo il genetista ci sarebbe voluto qualche esponente della Guardia di Finanza, in quanto l’evasione fiscale meridionale in termini quantitativi è una miseria, rispetto a quella perpetrata nel nord Italia.<br /><br />Se vogliamo poi proprio essere ironici si potrebbe dire che c’è una superiorità genetica della popolazione settentrionale menzionando i nomi dei siciliani Falcone e Borsellino che, nonostante avessero superato il concorso da magistrato al 1° e 2° posto a livello nazionale, hanno passato una vita di sacrificio facendo la tragica fine che ben conosciamo. Se fossero stati più intelligenti…..<br /><br />Sono stato dissacrante. Mi vergogno di aver menzionato in questo modo questi martiri. Nonostante questo l’ho fatto, non per avvalorare la mia tesi, ma per oppormi a questo clima di intolleranza che trae nutrimento da stupidi e falsi luoghi comuni e da certe trasmissioni televisive che dovrebbero informare e non fomentare certe diatribe.
  24. Nordista doc
    Per fortuna, noi del nord, non siamo tutti come il "padano", che rappresenta fortunatamente solo una piccola minoranza.
  25. milanese vero... coglione
    <strong>padania libera di rubare</strong><br />Ma scusate, ma cosa ne sa uno psicologo di eugenetica? L'è come se un elettrauto si permette di insegnare fisica nucleare! Vero, noi in questi ultimi 50 anni siamo flagellati dalla maffjia e da una diffusa inciviltà, bene, e con questo? Saremmo automaticamente inferiori? Troppo comodo cari detrattori padani, come al solito sempre in prima linea a sparare a zero e a vomitare guano sul Sud, ma d'altronde cosa pretendete da una terra che avete messo a ferro e fuoco senza dichiarazione di guerra e che avete dissanguato mangiando carne a tradimento per 150 anni a questa parte? <br /><br />Saremmo inferiori? Ok analizziamo! Se eravamo geneticamente inferiori come mai qui al Sud nacquero e si svilupparono la filosofia, la fisica e la matematica (Arabi e Magna Grecia), la medicina (scuola medica Salernitana), la fisica (Majorana, Fermi, Raimondo di Sangro), la letteratura (scuola siciliana), ma lo sa Lynn che mentre qui si costruivano templi, terme e le prime università (Napoli e Catania), il primo parlamento del mondo (sic! Palermo), la prima ferrovia italiana, una delle prime fabbriche metallurgiche d'europa, il primo sismografo (mongiana), al nord mangiavano carne cruda e si ignorava l'uso della scrittura? <br /><br />E sa il sciur brambillaaccentodaricchionevero, che l'igiene intima innovata dai Borbone al nord era una chimera e che bidet si credeva che fosse una chitarra??? Non credo, troppo rincoglionito il ragazzo, ma anche se non lo fosse, un plebeo non può permettersi una cultura, figuriamoci se sa della RAPINA del Regno delle Due Sicilie e del Meridione!!<br /><br />Caro coglione rosicone, zingara ci sarà quella pia donna di tua madre, che quel giorno non aveva nulla da fare con quei 20 pakistani. Dov'è andare a parare? Goffe mistificazioni padano-lombrosiane (guarda caso rispolverate in occasione dell'unità), stesura a cazzo di cane, copiaincolla a go go, lessico da 15enne “emozionato”, cagate da libro cuore accompagnate da un una buona dose di turpiloquio (tipico di chi non sa più dove andare a parare ;-)) non impressionano nessuno, mi spiace ma non sei per nulla originale, nulla di nuovo tranne la solita solfa a cui siamo abituati da 160 anni non dici nulla di nuovo, sei il classico padano, mangia carne a tradimento e laido fino alla morte.<br /><br />La mafia (vostra amica che controlla e schiavizza i meridionali investendo ciò che succhia al sud al nord a vostro favore) rispetto ai parassiti della parmalat, fiat, mediaset e compagnia cantante è fior di virtù civile. Ergo merdaccia del nord, sciacquati la bocca quando parli della Magna Grecia e guarda nel tuo piatto (vuoto). In conclusione amico pafano, tieniti pure lombroso e lynn, che io mi tengo Federico II e i primati del Regno delle Due Sicilie ;-) .<br /><br />Inizio emigrazione Sud Italia= 1860=Maggior quantità di Lire-oro conservata nei Banchi Nazionali ( dei 668 milioni di Lire-oro, patrimonio di tutti gli Stati italiani messi insieme, 443 milioni erano del regno delle Due Sicilie) <br /><br />ps: Grazie.... a nome di chi ancora non sa....................
  26. milanese vero... coglione
    ossignore! me ne sono accorto ancora adesso! 10 ridondanti post tutti uguali!e io che gli ho dato anche retta a sto mentecatto.
  27. milanese vero coglione
    <strong>errata corrige</strong><br />chiedo scusa, il Primo Sismografo Elettromagnetico nel mondo costruito da Luigi Palmieri fu costruito a napoli.<br /><br />PADANIA DELENDA EST
  28. Luigi
    <strong>Siete ridicoli</strong><br />Veramente siete tutti ridicoli.... se l'intelligenza del nord o del sud riesce al massimo a partorire degli elaborati insulti, allora l'Italia nella quale tutti viviamo avra' veramente un difficile futuro...

Lascia un commento