Forum delle Idee.

 La stagione, lunga e contraddittoria degli interventi speciali, delle leggi speciali, di quarti e quinti centri sidurgici, dei costanti e mal controllati aiuti a pioggia, è da tempo finita e nessuno pensa possa mai più ritornare.

[GARD]

Ma è altrettanto certo che l’Italia con un Mezzogiorno in queste condizioni non va da nessuna parte. Si rischia semmai di trascinare verso il basso tutte le altre regioni italiane, quindi il nord nel suo complesso.

Una nuova agenda nazionale per l ‘irrisolta questione meridionale dovrà prevedere una concentrazione delle risorse comunitarie,nazionali e regionali verso alcuni precisi obiettivi, in grado così di colmare l’enorme divario nord-sud

Spero che nessuno ci dica, a parte il sottosegretario Gentile che ha annunciato con enfasi l’apertura del primo sportello in Calabria già ad ottobre, che la risposta possa essere La Banca per il Sud – visto che di tale nuova creatura nessuno conosce qualcosa di serio e di concreto, al di là della pura propaganda tremontiana.

Così come credo nessuna dia più retta alla favola del Ponte sullo Stretto che esiste solo nei sogni di un presidente del Consiglio che passerà alla Storia come l’uomo politico più bugiardo della politica italiana.

Così come nessuno ormai potrà dare più retta alla storiella del Piano per il Sud, annunciato a più riprese, deliberato almeno 5 volte dal consiglio dei ministri, finito ogni volta, insieme al Fas, sotto la scure del Ministro dell’ Economia.

Nessun commento ancora

Lascia un commento