ROMA TARANTELLA FESTIVAL INCONTRA IL SUD

IL FESTIVAL VUOLE ESSERE UN OMAGGIO SINCERO ALLA CALABRIA, CON RADICE IONICO-REGGINA E LA CALABRIA TUTTA - ALL'INTERNO DELLA KERMESSE VERRANNO PROIETTATE IMMAGINI SU TUTTI I COMUNI DELLA CALABRIA

[GARD]

DIREZIONE ARTISTICA: EUGENIO BENNATO
www.tarantapower.it

ROMA TARANTELLA FESTIVAL GEMELLATO CON IL COMUNE DI CAULONIA(RC) E KAULONIA TARANTELLA FESTIVAL.

DUE GIORNI ALL'INSEGNA DELLA MUSICA POPOLARE DEL SUD ITALIA E IL NUOVO SOUND CHE STA NASCENDO DALL'EVOLUZIONE MUSICALE DELLA ZONA IONICO-REGGINA

PARTNER UFFICIALI
IS MANAGEMENT & CONSULTING
ODIO L'ESTATE JAZZ
SAINT LOUIS COLLEGE OF MUSIC
KAULONIA TARANTELLA FESTIVAL
LA RIVIERA
LIBRERIA CAFFE BOHEMIEN
HOSTERIA LA CARBONARA
CNI MUSIC
SOCIETA' ITALIANA TAMBURI A CORNICE
CIP EVENTI

PER INFO GIORGIO CATENELLI 3403497676

CORSI SU DANZE E STRUMENTI POPOLARI DELLA TRADIZIONE A CURA DELLA SOCIETÀ ITALIANA TAMBURI A CORNICE

8 LUGLIO INIZIO CONCERTI ORE 21,00

SCIALARUGA
http://www.scialaruga.it/

COMPAGNIA SCIARABBALLO
http://www.sciarabballo.it
/

ROMA TARANTELLA ORCHESTRAL
http://www.myspace.com/can
todinizio

9 LUGLIO INIZIO CONCERTI ORE 21,00

SPECIAL GUEST CARLO D'ANGIO
http://it.wikipedia.org/wi
ki/Carlo_D'Angi%C3%B2_(mus
icista)

SPECIAL GUEST BUNGARO
http://www.myspace.com/bun
garo

FRANCESCO LOCCISANO QUARTET BATTENTE ITALIANA
http://www.francescoloccis
ano.it/fl_IT/home.html

MUJURA
http://www.myspace.com/muj
uramusic

MIMMO CAVALLARO & TARANPROJECT
http://www.mimmocavallaro.
it/

CORSI SU DANZE E STRUMENTI POPOLARI

La Società Italiana Tamburi a Cornice

in collaborazione con
ROMA TARANTELLA FESTIVAL, “Odio L’estate”
ROMA 8-9 LUGLIO Villa Carpegna

Presenta

Ciclo di seminari di tamburi a cornice, strumenti e danza della tradizione italiana

Venerdi 8 ore 18.30

Seminario di avvicinamento al tamburello nella tarantella calabrese
condotto da Enrico Gallo

Seminario su chitarra battente
condotto da Francesco Loccisano

Il seminario è organizzato nella forma di lezione collettiva, attraverso la quale i partecipanti potranno apprendere i principi fondamentali che stanno alla base della tecnica esecutiva della tarantella calabrese.

Si passerà poi ad un confronto pratico con lo strumento.
• Impostazione di base e postura.
• Equilibrio del tamburello, lavoro della mano che regge il tamburo.
• I colpi base con la mano destra.
• interpretazione ritmica della tarantella calabrese.
• Apprendimento delle dinamiche di dialogo con gli strumenti melodici e di accompagnamento per la danza.

Enrico Gallo:
Musicista specializzato in strumenti a percussione etnici: Tamburi a cornice, darbouka, congas, bongo, cajon flamenco. Studia presso la scuola di musica “Timba” di Roma, con i maestri Walter Paiola e Roberto Evangelisti (congas e bongò), Gabriele Gagliarini (cajon flamenco); inoltre frequenta attivamente i diversi laboratori della suola (musica cubana, araba, brasiliana, africana, jazz…). Privatamente ha studiato con i maestri: Davide Conte (tamburi a cornice), Mhoammed Abdalla (Darbouka), Ruggero artale (djembe).
Fa parte attivamente del consiglio direttivo della SITAC (Società Italiana Tamburi a Cornice). Tra le collaborazioni: Fuòcu, Autura, Unnadarè, Jure Novo, Orchestra Italica di Tamburi a Cornice, Takadum orchestra, Scarcello Miriam, Serenata Ensamble, Laykos in Fabula, Zapzot, Alfama, Giuliana De Donno, Med Free Orkestra.

Francesco Loccisano:
SEMINARIO SULL' USO SOLISTICO DELLA CHIT BATTENTE ORE 18,00

Questo seminario è la sintesi di un percorso che ha visto Francesco precursore nell’intuire le potenzialità espressive di questo strumento , trae ispirazione dalla tradizione ma sulla quale non si adagia, cercando invece di sviluppare trame e temi musicali che collocano questo strumento su una scena contemporanea. Per far questo, Francesco ha elaborato delle profonde innovazioni sul suo strumento, la chitarra battente, innovazioni delle tecniche esecutive e compositive, proponendolo come possibile riferimento di nuove composizioni contemporanee che sfruttino il fascino arcano di questo nobile strumento musicale.
• Origine dello strumento
• Perchè si chiama chitarra battente??
• L'accordatura
• Postura
• Analisi armonica e melodica
• Approccio base sulle tecniche della mano dx
• Approccio base sulle tecniche della mano sx
Il seminario ha la durata di 2 ore, si preferisce che l'allievo disponga del proprio strumento

Venerdi 8, ore 20.00

La danza della TARANTELLA CALABRSE
con Mico Corapi

Il seminario è organizzato nella forma di lezione collettiva, attraverso la quale i partecipanti potranno apprendere i principi fondamentali della danza calabrese stile ionico-reggino.

MICO CORAPI: Domenico Corap,i detto Micu da Gejusa

Nasce in una famiglia popolare vivendo da subito l'esperienza dell'emigrazione a Torino. La vita e il lavoro in un contesto industriale si mescolano con l'incontro continuamente rinnovato con le proprie radici.
Una famiglia fortemente legata alla cultura tradizionale della jonica catanzarese e reggina accompagna la sua formazione, in particolare il nonno (Giuseppe Napoli) u Gajina, suonatore di chitarra battente, organetto e cantore popolare. Negli ultimi anni ha approfondito la conoscenza del mondo ritmico, coreutico e musicale del territorio che va dall'Aspromonte alle Serre calabresi, e, come nella tradizione calabrese, si costruisce i propri strumenti musicali. Nella valle del Sant'Agata a Cataforio, ha avuto modo di sperimentare sia l'accompagnamento ritmico alla danza sia l'accompagnamento melodico al canto popolare. Inoltre ha anche aperto la sua formazione allo studio del flamenco (canto, accompagnamento e ritmica), della musica maghrebina e delle percussioni etniche in generale. Significative le sue collaborazioni artistiche con il chitarrista Francesco Loccisano come percussionista e voce e con Ettore Castagna nel gruppo Antiche Ferrovie Calabro-Lucane come voce, chitarra e percussioni.

Sabato 9, Ore 18.30

I CUCCHIAI nella musica tradizionale. Tecniche di Base e Possibilità Ritmiche

Conduttore: Gian Michele Montanaro

I suonatori tradizionali di tutto il mondo, nello sviluppo delle proprie musiche si sono sempre avvalsi di oggetti di recupero, anche gli stessi strumenti tradizionali più noti nascono dal riciclo di materiali o dal riutilizzo di oggetti in disuso.Tipico è l’utilizzo dei cucchiai per portare il tempo in gran parte del mondo tanto da divenire uno strumento percussivo riconosciuto anche dalle maggiori case di costruzioni di strumenti a percussione.
Il seminario dura 2 ore e verte su i fondamenti della tecnica italiana affrontando alcune possibilità ritmiche non solo tradizionali.
- Possibilità di registrazioni audio e video.
- Aperto anche a principianti.
- Non è necessario avere i cucchiai per partecipare, saranno disponibili in loco (se si sceglie di portarli da casa sono necessari 2 cucchiai da cucina uguali con manico in metallo).

GIAN MICHELE MONTANARO
Esperto di tamburello italiano e canto tradizionale, straordinario conoscitore degli stili ritmico-melodici tradizionali del centro–sud Italia, ha sempre accompagnato la sua formazione tecnico-teorica che proviene dai nomi piu' importanti del settore dei tamburi a cornice italiani con una costante presenza 'sul campo' in numerose feste e manifestazioni popolari dove la tradizione ha conservato l'aspetto piu' autentico della propria musica, venendo cosi' a contatto con i veri portavoce della cultura musicale tradizionale, acquisendone le loro conoscenze. Grazie a questi fattori, nel suo iter formativo, ha sviluppato una propria tecnica esecutiva (divenuta oggetto di studio e di integrazione anche di altri percussionisti), tecnica nella quale il tamburello e la sua storia millenaria vengono adattati alle possibilita' ritmiche di nuove culture e nuovi generi. E' in assoluto il primo freestyler su tamburo a cornice italiano (innestando alla sua tecnica solistca caratteristiche acrobatiche). In questi ultimi 5 anni senza tralasciare lo studio del tamburello italiano, si è dedicato agli strumenti percussivi della tradizione italiana rivalutando il grande spettro di possibilità sonore offerto dalle numerose percussioni tradizionali del centro-sud Italia. Socio Fondatore e membro del Consiglio Direttivo della 'Societa' Italiana Tamburi a Cornice' la prima Associazione di Promozione Sociale italiana specializzata in tamburi a cornice e 'Responsabile per la gestione di eventi culturali e per la costruzione di reti integrate territoriali' riconosciuto dalla provincia di Roma, ha collaborato e collabora con i massimi rappresentanti nazionali del settore della musica tradizionale e folk revival.

Sabato 9, ore 20.00

Tamburello Moderno
con Andrea Piccioni

Andrea Piccioni
presenterà il suo stile sul tamburello e la sua personale elaborazione
tecnica e stilistica. Lo scopo del seminario sarà di costruire le basi per l'utilizzo del tamburello ad un livello più profondo ed intimo, lavorando sul riassetto del proprio equilibrio, della postura, dello sviluppo del “tocco” sullo strumento e della capacità di “ascoltare” ed “interpretare” i ritmi in uno spettro più ampio. Attraverso l'esposizione di elementi chiave come “pulsazione ciclo e ritmo” saranno affrontati i principi dell'improvvisazione, sia all'interno di una performance solistica che per l'accompagnamento di uno o più strumenti, sia nella propria pratica; con l'intento di fornire ai partecipanti degli strumenti tecnici e teorici adattabili a qualsiasi genere musicale. In questo senso il workshop è aperto non solo ai percussionisti ma a chiunque sia interessato ad espandere i propri confini espressivi.

----------------

INFO
Durata dei seminari: 1 ora e mezza
Costo: 15 euro per ogni seminario

Prenotazione obbligatoria.
Chi non ha uno strumento potrà acquistarlo in loco.

info@tamburiacornice.com
www.tamburiacornice.com
348 9364507 oppure 334 3414900

Dove: VILLA CARPEGNA, PIAZZA DI VILLA CARPEGNA. Roma

http://www.romatarantellafestival.it/
http://www.odiolestate.it/

Nessun commento ancora

Lascia un commento