“I TESORI DEL MEDITERRANEO” 27- 31 Luglio 2011 Lungo Mare di Reggio Calabria

 La giornata di giovedì si è aperta, per i TESORI DEL MEDITERRANEO, con la visita “quasi istituzionale” delle venti aspiranti Miss Venere del Mediterraneo e di alcuni equipaggi della “Regata” presso Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale della Calabria. Le festanti giovani bellezze, in rappresentanza di tutti gli enti coinvolti, hanno visitato i prestigiosi locali del Palazzo consiliare, soffermandosi anche presso il laboratorio permanente dove sono “ricoverati” i bronzi per le delicate operazioni di restauro che li riguardano. 

[GARD]

Subito dopo, la nutrita delegazione, presenti anche Natalia Spanò e Paolo Catalano, sotto l’occhio attento del regista Roberto Vecchi e di Lidia Papisca (responsabile delle miss) è stata accolta negli eleganti uffici del Vicepresidente del Consiglio Regionale. L’on. Alessandro Nicolò ha ricevuto, con tutto il suo staff le giovani miss, rispondendo anche ad alcune domande poste dalle ragazze e rilanciando l’immagine della Calabria e dichiarando così il suo preciso pensiero in merito:“Iniziative di questo genere – ha affermato Nicolò – rappresentano un efficace sostegno promozionale all’immagine della Calabria. Si tratta di un evento che produrrà non soltanto animazione pura, ma sarà veicolo di relazioni tra varie realtà territoriali, nazionali ed internazionali, coinvolte nell’iniziativa. Numerose regioni italiane, province e comuni hanno già assicurato la presenza ai vari appuntamenti messi in cantiere, alcuni dei quali troveranno spazio in diretta sui canali della piattaforma Sky. Suggestiva, tra le tante prove – sottolinea Nicolò – la regata remiera in notturna nello specchio d’acqua antistante il lungomare di Reggio Calabria, con numerosi equipaggi che si misureranno con grande tensione sportiva. Una scommessa importante che la Regione Calabria ha voluto sostenere, per molti versi originale, per i profili di interesse plurimo che sorreggono i processi di recupero di vitalità dei nostri territori. Il coinvolgimento di decine di operatori nella costruzione dell’evento, soprattutto giovani – dice Alessandro Nicolò – rappresenta un’ottima occasione per costruire e sperimentare esperienze sul piano formativo, fonti di reddito e di lavoro, nel quadro di un virtuoso rapporto di crescita che certamente aiuta le nostre comunità. Non di minore importanza, tutti gli aspetti legati agli eventi principali, con la realizzazione di numerosi stand per l’esposizione di prodotti tipici calabresi e, quindi, della loro valorizzazione, approfittando della cornice internazionale fornita dalla comunicazione televisiva che senza dubbio influisce sugli orientamenti dei tour operator e sulle scelte dei turisti su dove e come trascorrere il tempo libero”.

Nel pomeriggio dello stesso giorno, emozionante come sempre, il taglio del nastro alla presenza dei rappresentanti istituzionali delle realtà convenute all’interno della manifestazione, presenti il Vicepresidente del Consiglio Regionale On Nicolò,Vice Presidente della Provincia di Reggio Calabria Giovanni Verduci,L’Assessore del Comune di Reggio Calabria Walter Curatola,Natalia Spanò (Presidente Nuovi Orizzonti) e l’organizzatore Paolo Catalano nonché alcuni rappresentanti istituzionali degli enti presenti.
Sempre giovedì, in serata si è svolto il primo appuntamento del salotto televisivo, ospiti del talk show :Mimmo Srour (ex Ass.Reg.Abruzzo per le Politiche del mediterraneo), On.Giovanni Nucera (Questore Consiglio Regionale Calabria) Giovanni Verduci (Vice Presidente Provincia), Nicola Paris e Beniamino Scarfone (Consiglieri Comunali –Rc), Giovanni Siclari (Assessore Turismo Villa San Giovanni), Alfonso Spada( Assessore allo Sport Comune di Amalfi), Francesco Tramontana (Resp .Mercati Esteri della Casa Vinicola Criserà, Paolo Romeo (Associazione Posidonia) l’organizzatore Paolo Catalano e la presidente dell’Associazione Nuovi Orizzonti Natalia Spanò.
L’alto valore degli intervenuti ha reso interessante e coinvolgente il dibattito incentrato sull’importanza storia,politica ed economica del Mediterraneo e dove si e’ massa in evidenza l’importanza del’evento organizzato dalla nuova Orizzonti.”Questo mare non merita di diventare un cimitero di frontiera,Il Mediterraneo rappresenta il futuro del Mezzogiorno. Noi dobbiamo essere i veri protagonisti di questo territorio.”ha dichiarato Mimmo Srour
“La civiltà dell’uomo nasce e ha origine nel Mediterraneo. Il Mediterraneo ancora oggi dimostra di mantenere e di meritare ancor di più la sua centralità. Le sorti del Mediterraneo non possono essere decise dai paesi centrali dell’Europa ma da quelle realtà territoriali che sono coinvolte direttamente dal mediterraneo.” Questo e’ stato il commento di Giovanni Nucera. Paolo Catalano ha ribadito la necessità di creare sempre più rete e cooperazione tra tutte quelle realtà territoriali che necessitano sempre più di visibilità e sostegno da parte di tutte le istituzioni. “I Tesori del Mediterraneo nascono con lo scopo di creare una cooperazione tra realtà turistiche e commerciali che hanno lo stesso obiettivo di promuovere il loro territorio ,i prodotti,e la cultura.che li rappresenta. Sempre più questo evento deve rappresentare un momento di riflessione per delineare una programmazione continua negli anni allo scopo di dare una visibilità nazionale e non alla città di Reggio Calabria e a tutti gli enti partecipanti.”
Pubblico numerosissimo e festante per l’appuntamento che la Nuovi Orizzonti ha voluto riservare ai giovani artisti della trasmissione “Io canto”, brillanti e coinvolgenti le interpretazioni dei giovani artisti splendidamente condotti da Chiara Tortorella e dal travolgente Mago Gentile. A contorno delle diverse esecuzioni canore le bellissime coreografie che hanno visto impegnate le giovani promesse della danza e della ginnastica artistica reggina.
Sabato si terranno le semifinali della “Regata del Mediterraneo” che determineranno poi la composizione della straordinaria finale, sempre in notturna, di domenica, nel corso dello show presentato da Amadeus in compagnia di Mirella Sessa.

Nessun commento ancora

Lascia un commento