Longobucco – Ottava edizione della Settimana della Tessitura in pieno svolgimento.

Questo 2012 è indubbiamente l'anno di Longobucco, una realtà territoriale catapultata velocissimamente all'attenzione globale dalla vittoria del bronzo olimpico della judoka Rosalba Forciniti, figlia di questa terra che ha portato la Calabria e il proprio Comune in mondo visione. Impossibile lasciarsi scappare la possibilità di inserirsi in una tale scia che parte dal talento di una bravissima sportiva per passare a quello dei moltissimi artigiani e massaie che ancora oggi sono ambasciatori della tradizione di Longobucco: la lavorazione artistica dei tessuti! 

[GARD]

L'Ottava edizione della Settimana della Tessitura si apre così con questa considerazione per aprirsi, in un'atmosfera totalmente propositiva, come sottolineato dall'Assessore al Turismo del Comune di Longobucco Bruno De Luca e dal Presidente della CNA, Mauro Zumpano, alla volontà di combinare la promozione delle eccellenze longobucchesi a moduli itineranti che permettano la presenza dei tessuti nelle maggiori fiere dell'artigianato e sedi artistiche presenti sul territorio sia nazionale che internazionale. Voglia di ulteriore istituzionalizzazione sia per un evento come la settimana della tessitura necessario alla trasformazione dei manufatti in risorse concrete per il futuro sia, in abbinamento all'attenzione scientifica che da 4 anni lo storico dell'arte Melissa Acquesta sta dedicando alle coperte, all'adattamento strutturale di Palazzo Citino, sede storica della mostra Tesori di Longobucco oggi donata all'amministrazione comunale, a Museo Provinciale della Tessitura, come si augurano il Sindaco di Longobucco, Luigi Stasi e il Vicepresidente della Provincia di Cosenza, Mimmo Bevacqua. A chiudere l'inaugurazione le parole confortanti del Presidente della Provincia di Cosenza On. Gerardo Mario Oliverio che annuncia l'impegno di aprire entro natale la strada Longobucco-mare, per scongiurare per il territorio montano il rischio spopolamento ed isolamento sia materiale che culturale, per favorire gli scambi ed il commercio e la veicolazione dei tesori di lonhobucco che fra trama ed ordito continuano a raccontare la nostra storia!

Nessun commento ancora

Lascia un commento