Laino Borgo, al via il Festival delle Bande di Calabria

LAINO BORGO (CS), 29 ago 2012 – Torna, con un programma più che mai ricco di appuntamenti che si sviluppa dal 31 agosto all’8 settembre, il Festival delle Bande di Calabria, importante kermesse promossa dal Comune di Laino Borgo guidato dal sindaco Giuseppe Caterini, di concerto con il Conservatorio di musica di Vibo Valentia-Catanzaro e patrocinata dalla Presidenza della Regione Calabria, dalla Presidenza della Commissione regionale antimafia, dalla Presidenza della Provincia di Cosenza, dalla Presidenza della Comunità montana italo–arbereshe, dalla Presidenza del Parco Nazionale del Pollino e dal Politecnico internazionale “Scientia et ars” di Vibo Valentia. Presidente onorario del Festival, che vedrà la partecipazione di bande provenienti da vari angoli della regione, il professor Mario Bozzo che guida la Fondazione Carical. 

L’edizione annuale, che si svolgerà in piazza Navarro alle ore 21, prevede un concorso a programma libero tra le varie formazioni musicali ma comprende anche un interessante convegno di studi sul tema “Musica, fede e legalità” che si terrà in due sessioni nei giorni 1 e 8 settembre. Le prove bandistiche saranno giudicate con attenzione e perizia da una giuria di tutto rispetto, presieduta dalla dottoressa Antonella Barbarossa, direttrice del Conservatorio di Vibo Valentia-Catanzaro, e composta dai maestri ordinari Antonio La Torre, Tommaso Rotella e Fabio Pepe.
La gara avrà inizio il 31 agosto con la banda “Francesco Curcio” di Amantea (Cs) diretta dal maestro Alfonso Perri Altomare: il 1° settembre sarà la volta della banda “Diego Taverniti” di Limbadi (Vv) diretta dal maestro Pantaleone Taverniti; quindi il 6 settembre toccherà alla banda di Bagnara Calabra (Rc) diretta dal maestro Vincenzo Panuccio; infine il 7 settembre la giuria sarà chiamata a giudicare la prova della banda “Puccini” di Mirto Crosia (Cs) diretta dal maestro Salvatore Mazzei. La premiazione delle compagini che avranno dato migliore prova di sé (in palio mille euro per la prima classificata, settecento per la seconda, cinquecento euro per la terza ed una menzione speciale per la quarta classificata) avverrà nella giornata conclusiva dell’8 settembre, quando si potrà assistere inoltre a momenti dedicati esclusivamente al piacere di ascoltare ottima musica, con le esibizioni fuori concorso dei “Viborliner Ottoni” (che presenteranno il cd “Viborliner Ottoni Short”) e dell’Orchestra di fiati del Conservatorio di Vibo Valentia-Catanzaro diretta dal maestro La Torre con pezzi d’obbligo: “La leggenda del Beato Navarro” e “Fulget Dies” dedicato alla Madonna delle Cappelle a cui è dedicato lo splendido Santuario situato proprio a Laino Borgo.
Di grande interesse le occasioni di studio che avranno luogo presso la Casa delle Culture l’1 e l’8 settembre alle ore 18 e saranno incentrate, come si diceva, sul rapporto tra musica, fede e legalità. Entrambe le sessioni saranno moderate dalla direttrice Barbarossa e vedranno relazionare importanti personalità: il professor Mario Caterini, docente di Diritto penale all’Università della Calabria, ed il dottor Amedeo Furfaro, presidente CJC nel convegno del 1° settembre, le cui conclusioni saranno affidate al vescovo della diocesi di Cassano Jonio, monsignor Nunzio Galantino; la sessione di giorno 8 avrà come relatori il professor Mario Bozzo, presidente della Fondazione Carical, l’onorevole Salvatore Magarò, presidente della Commissione regionale antimafia e monsignor Paolo Saturno, docente di Storia della musica al Conservatorio di Salerno.

Dott.ssa Maria Francesca Calvano

Nessun commento ancora

Lascia un commento